Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo


Pescare Show 2019

Si sono spenti lunedì 25 febbraio i riflettori sulla ventesima edizione di Pescare Show, il salone internazionale dedicato alla pesca sportiva e alla nautica da diporto organizzato da Italian Exhibition Group (IEG). La manifestazione ha visto – durante la tre giorni di fiera - il quartiere fieristico IEG di Vicenza affollato dagli appassionati di tutte le tecniche e specialità alieutiche. Nonostante il periodo non facile per il mercato, Pescare Show si è confermato l’indiscusso appuntamento di riferimento non solo per i fan della pesca sportiva, ma anche per gli importatori, i produttori e i distributori che, anno dopo anno, hanno indicato il salone come evento clou nel nostro paese. Si è registrato, per quanto riguarda gli espositori – provenienti dall’Italia e da altri 16 paesi – un primo dato emblematico: rispetto alla precedente edizione della manifestazione, i brand che hanno deciso di sfruttare la vetrina del salone sono aumentati del 16%. Tra questi anche grandi nomi come Daiwa, Shimano e Trabucco per la pesca, Furuno, Garmin, Honda Europe e Suzuki per la nautica. Elevata la presenza di buyer, arrivati a Vicenza per l’occasione da dodici paesi.

Sono infatti impressionanti i numeri del settore della pesca in Italia: oltre 1.25 milioni gli italiani pescatori, 150 le aziende di pesca sportiva, circa 1.500 punti vendita specializzati e 15.000 addetti, con un giro di affari per il comparto che si attesta attorno ai 350 milioni di Euro (dati AC Nielsen). Un settore che, inoltre, potrebbe vedersi ben presto regolamentato da una nuova legge. Proprio di questo si è parlato durante il convegno organizzato dalla FIPSAS negli ambienti della fiera nella giornata di sabato 23 febbraio «Una legge per tutti – Disegno di legge n. 695 sulla pesca in acque interne». Il dibattito, moderato dal giornalista e direttore di Sky Pesca Matteo De Falco, si è focalizzato sul disegno di legge n. 695 che, se approvato, andrebbe a normare un comparto attualmente regolamentato da un regio decreto del 1931. Sono intervenuti il sottosegretario di Stato del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo (MIPAAFT) con delega alla pesca, l’on. Franco Manzato, il primo firmatario della proposta di legge alla Camera on. Carlo Piastra (con un contributo video), il dott. Gianpiero Possamai (consigliere Regione Veneto - presidente Quarta Commissione: valutazione politiche pubbliche e effetti della legislazione regionale), Alessandro Pagliarini (Consigliere Regionale FIPSAS Veneto) e il presidente FIPSAS Ugo Claudio Matteoli. Intervenuti anche Giuseppe Pan, assessore all’agricoltura, caccia e pesca della Regione Veneto e Cristiano Corazzari, assessore al territorio, cultura e sicurezza della Regione Veneto.

Tra i protagonisti della seconda giornata di manifestazione sicuramente la FIPSAS, che grazie ai suoi agonisti solo nel 2018 ha conquistato 81 medaglie collocandosi ai primi posti della classifica delle federazioni piuÌ€ medagliate del CONI. La FIPSAS ha radunato a Vicenza gli stati generali degli sport alieutici per presentare nella giornata di domenica i Campionati Internazionali di Pesca Sportiva che si svolgeranno nel 2019 in Italia. «Anche quest’anno, in occasione del Pescare Show, presentiamo gli eventi internazionali di pesca sportiva che organizzeremo in Italia. Per la precisione sei mondiali e un europeo. Dopo un febbraio molto intenso dal punto di vista agonistico con i Giochi Mondiali della Pesca Sportiva, che ci hanno visti protagonisti in Sudafrica, siamo già pronti per nuove sfide. Sono certo che la macchina organizzativa della Federazione saprà essere all’altezza» ha dichiarato Maurizio Natucci, membro del Consiglio Federale FIPSAS e presidente del Settore Pesca di Superficie.

Alta lasoddisfazione tra i visitatori, che hanno potuto scoprire nellaHall 7tutte le ultime novità portate in fiera dalle aziende leader del settore per lospinning, lapesca al colpo, lapesca tradizionale, ilbig gamee ilsurf casting, che era poi possibile acquistare nell’affollatissimoPescare Shop(Hall 1 e 2). Gliamanti della pescasi sono potuti immergere totalmente nelle prove di lancio loro riservate nelle due casting pool del Fly Fishing World (Hall 6) o cimentarsi nell’apprendimento di nuove tecniche di pesca sportiva con i Pro StaffdellaFishing League Worldwide (FLW). Grande il successo della manifestazione Fly Tying Experience organizzata nella Hall 6 con alcuni dei migliori costruttori di mosche artificiali della scena internazionale. Forte interesseha suscitato infine, nella Hall 4, il Boating Show: nell’area interamente dedicata alla nautica – ampliata e rinnovata per l’edizione 2019 – numerosi i visitatori che hanno ammirato alcuni degli ultimigioielli nautici, imotori di ultima generazione,ledotazioni elettroniche piuÌ€ avanzate, oltre a mezzi completamente equipaggiati per la pesca in mare e in acqua dolce. Forte di un successo costantenegli anni, Pescare Show dà appuntamento ad appassionati ed espositori per laventunesima edizionedella manifestazione, dal22 al 24 febbraio 2020nelquartiere fieristico IEG di Vicenza.

Vota questo articolo
(0 Voti)