Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo


Trote e mini hardbait

La stagione della pesca alla trota in torrente volge al termine, ma in pianura apre quella in laghetto. In questa fase di transizione, un gruppo di artificiali ci permette di trarre ottime soddisfazioni con i salmonidi sia in acqua corrente sia in quella ferma. Si tratta dei minnow, dei crankbait e degli ondulanti “Japan style”, ossia molto piccoli ma estremamente vivaci nel movimento. Dalle fario di torrente alle iridee dei laghetti, ecco qualche consiglio su cosa usare in ‘area trout’

Da un po’ di tempo l’aria di rinnovamento in campo artificiali proviene dal paese del Sol Levante. Il Giappone, infatti, non smette di stupirci per l’evoluzione delle esche artificiali che escono dai suoi laboratori di ricerca e sviluppo; ultimamente le attenzioni dei ricercatori nipponici si è concentrata sulla trota, che anche in questo singolare paese è bene rappresentata con varie specie. Di conseguenza, anche l’Europa e l’Italia sono state investite da tante piccole nuove esche, perfette nel funzionamento e nel realismo di forme come da tradizione giapponese. Da noi questi artificiali, rappresentati in massima parte da minnow, crankbait e ondulanti, stanno trovando ottimi campi di impiego non solo nelle acque correnti di fiumi e torrenti, ma anche nei più tranquilli specchi d’acqua dei laghetti e cave a pagamento. Ora che la trota in torrente va a chiudere, mentre in pianura si apre quella della trota lago, proviamo a passare in rassegna alcune ghiotte novità ‘Japan style’ fra quelle offerte dal marchio Smith.

Smith è una società con sede in Giappone dal 1970. In Italia i suoi migliori prodotti per la pesca sportiva sono distribuiti da anni da Old Captain di Busto Arsizio (Varese). Il marchio è ben noto ai pescatori grazie ad alcuni prodotti che si sono imposti nelle acque di tutto il pianeta: artificiali come il Saruna che festeggia 20 anni di vita oppure la serie dei minnow D-Contact. Ma anche le canne Smith da spinning e casting non sono da meno e vengono continuamente migliorate per la gioia dei pescatori sportivi di tutto il mondo. Smith è in continua evoluzione ed elabora regolarmente nuove attrezzature. Ricerca e sviluppo sono parti preponderanti dell’attività di questa azienda e i risultati pratici sono sotto gli occhi di tutti. Testate per anni prima di essere immesse sul mercato, le esche artificiali Smith si sono rivelate eccezionali anche nelle acque europee. Grazie agli sforzi e alla collaborazione con esperti pescatori del vecchio continente, il marchio giapponese è riuscito ad adattare la produzione anche alle abitudini predatorie dei pesci carnivori che vivono nelle acque interne o lungo le coste europee: tutta la produzione di minnow e, più recentemente, i miniondulanti metallici che fanno furore con le trote sono il risultato tangibile di questo sforzo commerciale, teso a rendere le esche Smith efficaci anche in fiumi, laghi e mari nostrani.

Sin dalla sua nascita, il marchio Smith ha fatto della qualità il suo punto di forza. Come ribadisce anche oggi il suo ideatore, Mr. Tamakoshi-san, grande esperto nel settore spinning e stimato pescatore: «Il nostro obiettivo è la fiducia del consumatore finale, perché, quando si trova in negozio, il pescatore non ha modo di provare le nostre esche in acqua per testarne l’efficacia. Per conquistare la fiducia del fruitore finale dobbiamo quindi dare spazio innanzitutto alla qualità dei nostri prodotti, con la quale il pescatore ha la certezza di acquistare attrezzature affidabili a un prezzo ragionevolmente vantaggioso. Per noi, è anche una questione di prestigio e di soddisfazione personale».

Minnow, crankbait e ondulanti di dimensioni mini e micro sono realizzati in Giappone col preciso scopo di insidiare le trote delle piccole acque. Da noi funzionano egregiamente nei torrenti e nelle rogge di pianura popolate da fario, ma hanno trovato ottimi campi di applicazione anche nella miriade di laghetti e cave a gestione privata che, da ottobre ad aprile, vengono ripopolati con iridee, fario e salmerini. Ecco un elenco di artificiali Smith che abbiamo testato con successo sia in corrente sia in acqua ferma.

D Contact

D-Contact

La struttura snella e filante di questo minnow potrebbe far pensare a imitazioni leggere e ad azione galleggiante. In realtà i D-Contact sono tutti sinking ad affondamento veloce, mantenendo tuttavia le stesse prerogative di nuoto dei modelli galleggianti: guizzi vivaci anche a basse velocità di recupero, col vantaggio di tenere bene il fondo. Grazie a un’attenta distribuzione dei pesi e delle masse questo piccolo minnow risponde molto bene a qualsiasi sollecitazione. Possiamo usarlo sia in laghetto per la trota iridea o per il salmerino sia in torrente con le furbe ed elusive trote fario.
Misure: 50 e 63 mm
Pesi: 4,5 e 7 gm

D Direct

D-Direct

Questa serie accomuna tutte le caratteristiche funzionali e attiranti del D-Contact, ma con una differente azione di nuoto causata dal timone in materiale plastico più allungato e posizionato con un’inclinazione molto vicina alla lunghezza dell’artificiale. Grazie a questa soluzione tecnica, il D-Direct raggiunge velocemente profondità importanti e ha quindi un funzionamento molto simile ai crankbait. Possiamo usarlo quindi ove si rende necessario raggiungere le trote sul fondo, per esempio nella pesca in torrente quando il salmonidi stazionano vicino alle proprie tane, dietro i massi che scompongono la corrente.
Misura: 55 mm
Peso: 6 g

2015 09 area D Incite

D-Incite

Questo minnow è caratterizzato da fianchi appiattiti e alti, due prerogative che, unite a un peso specifico abbastanza elevato, lo fanno affondare velocemente, anche in presenza di corrente sostenuta. Risponde molto bene a qualsiasi sollecitazione, anche nei movimenti impressi tenendo la canna alta. Azione di nuoto vivace con scarti laterali molto visibili. È un vero fuoriclasse in torrente, da usarsi in correnti profonde e dove è necessario mantenersi lontani dalla riva, per nasconderci alla vista delle trote, ricorrendo a lanci lunghi e precisi.
Misure: 44 e 53 mm
Pesi: 4 e 5 g

D Compact

D-Compact

Prodotto in una sola misura, è un piccolo minnow dall’azione di nuoto vivace grazie anche al peso ridotto. Affondante, nuota tra i 15 e i 50 cm ed è perciò indicato nelle piccole acque come torrenti e rami laterali dei fiumi poco fondi. Perfetto per animazioni veloci, con qualche colpo di cimino compie sbandate sull’assetto di nuoto che sapranno risvegliare l’aggressività delle trote. Esca principe nei mesi estivi, quando i salmonidi si portano in acque basse alla ricerca di piccole prede.
Misura: 45 mm
Peso: 3,5 g

Jade

Jade

Fa parte della famiglia dei crankbait poiché possiede un timone di profondità allungato che lo fa scendere velocemente a un metro e mezzo di profondità. L’azione di nuoto è suspending, per cui questa imitazione manterrà la profondità raggiunta nelle pause di recupero. Molto realistico nelle forme, è la soluzione ideale nei laghetti quando le trote iridee stazionano a mezz’acqua, oppure nei torrenti quando fario e salmerini si portano in acque lente o ferme, in mezzo a pozze non troppo profonde.
Misura: 43 mm
Peso: 2,4 g

AR HD Minnow

AR-HD Minnow

È un incrocio tra un minnow privo di timone e uno spinner che dà vita a un’esca dalle proprietà polivalenti Le vibrazioni robuste prodotte dalla paletta rotante si integrano alla zavorra costituita dal pesciolino, in un mix di onde sonore e forme che può fare la differenza quando minnow e crankbait falliscono. Acque basse, all’inizio di una pozza, oppure spot rappresentati da massi che rompono la forza della corrente, dietro i quali fremo sostare la nostra esca, con la paletta metallica che ruota in maniera irregolare, sono il suo campo d’azione ideale.
Misure: 48 e 58 mm
Pesi: 4,8 e 7,7 g
Disponibile anche nella versione HS: 45 mm per 5,7 g

Pure spoon

Pure Spoon

Ondulante di concezione giapponese di forma molto piccola. La struttura è stata attentamente progettata dai ricercatori giapponesi per ottenere movimenti vivaci anche su trazioni molto lente. Perfetto per la trota in laghetto, quando i branchi di salmonidi stazionano presso la superficie, è un’arma letale anche in torrente, lanciando tre quarti verso valle e recuperandolo molto lentamente nei tratti dove la corrente rallenta, lasciandolo giocare senza alcun recupero. Armatura composta da amo singolo super affilato.
Misure: 35 e 40 mm
Pesi: 3,5 e 5 g

Vota questo articolo
(1 Vota)