Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Redazione

Redazione

4/2021

Agosto-Settembre 2021

la pesca mosca e spinning copertina rivista 2021 4” class=Sommario
Visualizzalo in formato PDF

ITINERARIO MOSCA E SPINNING

VAL DI DAONE

di Gianni Schergna e Marco Simonini

Tre giorni di pesca in due riserve no kill sul fiume Chiese nella splendida valle trentina, in compagnia dei propri figli di 10 e 12 anni: un’esperienza emozionante e coinvolgente, di condivisione di sensazioni e passioni in una natura prodiga di scenari mozzafiato.

TECNICA SPINNING

WIRE BAITS

di Gianluigi ‘Giangi’ Boniolo

Le esche metalliche rappresentano una categoria di artificiali che nel corso della storia ha mantenuto intatta la propria semplicità costruttiva. Performanti, efficaci ed estremamente catturanti, comprendono lo spinnerbait, la chatterbait, il buzzbait e l’ultimo arrivato Alabama Rig.

ITINERARIO MOSCA

RISERVA DORA BALTEA

di Armando Quazzo

«Due sono le caratteristiche della riserva: una stagione interrotta dal periodo di scioglimento dei ghiacciai e delle nevi valdostane che da maggio a fine agosto rendono impossibile la pesca e una quantità di specie e di mosche capace di far impazzire il pesce e soprattutto i pescatori».

TECNICA SPINNING MARE

ARGENTARIO

di Giacomo Capresi

Le scogliere dell’Argentario sono assai varie e si alternano fra cale e calette ciottolose, creste di roccia che entrano in acqua degradando nel blu, pareti e punte profonde e grossi massi che creano un ecosistema unico nel suo genere. Senza contare le secche staccate dalla costa.

ITINERARIO MOSCA

TAIL WATER MÖLL

di Alberto Edoardo Gargantini

La Möll è uno dei fiumi austriaci più rinomati per la pesca a mosca, con trote e temoli che popolano i suoi 80 km di acque cristalline. Particolarmente rilevante è il tratto di 6 km compreso tra lo sbarramento di Mühldorf e la confluenza con il fiume Drava.

TECNICA SPINNING

GOMME ESTIVE

di Renzo Della Valle

Le softbait rappresentano la categoria di artificiali più importante nel periodo del forte caldo estivo. Rane, gamberi e salamandre per il bass, shad di vario tipo per la trota, ma anche per gli stessi bass nonché per i persici reali e per i siluri, per i quali sono ottimi pure grub e bull dawg.

ITINERARIO MOSCA

ZRS CAPODARNO

di Federico Renzi

Sotto i castelli di Porciano e Romena, che nel Medioevo presidiavano l’alta valle dell’Arno, si può pescare in circa 5 km di fiume con due distinti tratti: il primo, a valle, aperto a tutte le tecniche, il secondo, a monte, no kill riservato alla mosca e allo spinning.

ITINERARIO SPINNING

I PERSICI DEL CECITA

di Davide Bellosia

All’interno del Parco Nazionale della Sila, è possibile pescare lungo quasi tutto il perimetro dei laghi Arvo, Ampollino, Passante e Cecita. Ci occupiamo qui di quest’ultimo, la cui importante popolazione di persici reali è insidiabile a spinning con varie tecniche.

ITINERARIO MOSCA

IL NOCE NELLA ZONA EREMO SANTA GIUSTINA

di Alberto Concini

Il tratto di Noce qui proposto è molto tecnico: i pesci, con una buona presenza di trota marmorata, sono difficili, tutti selvatici e hanno taglie anche assai importanti: non è infrequente prendere esemplari sui 50 cm anche a secca.

TECNICA SPINNING

SPINNING WILD IN LAGHETTO

di Giorgio Montagna

Sempre più i gestori dei laghetti hanno compreso l’importanza, per attirare i pescatori più avveduti, di offrire un ambiente salubre e ben tenuto, popolando le acque con salmonidi di qualità, oltre a beneficiare dei predatori già presenti, in un contesto di tassativo no kill.

COSTRUZIONE MOSCA

POPPER

di Ivano Mongatti

Le parti che definiscono il popper sono essenzialmente due, coda/e e testa, alle quali possono esserne aggiunte altre: un corpo di riempimento, spesso composto utilizzando hackles di colori adeguati, alcuni elastici montati attraverso il corpo, occhi e infine sistemi antialga.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

CRANK SNODATO PER IL BASS

di Pierdomenico Salotti

La divisione del corpo in due parti dona al crank snodato un nuoto sinuoso, rendendolo efficace anche con recupero lento. Dalla costruzione un po’ più lunga rispetto al crank normale, può come questo avere varie forme, e dimensioni della paletta, per pescare in strati d’acqua diversi.

Si terrà dal 15 al 17 ottobre 2021 la prima edizione del Grayling Trophy, il primo evento internazionale dedicato alla pesca del temolo.

la pesca mosca e spinning autori giacomo capresi

Giacomo Capresi

Nato a Siena nel 1992, Giacomo ha mosso i primi passi nello spinning in fiume a 14 anni, per dedicarsi poi allo spinning a 360 gradi dall'età di 17 anni. Insidia tutti i predatori sia in salt water che in fresh  water, ma ha una passione smisurata per gli sparidi: dedica la maggior parte delle sue uscite alla ricerca del dentice e del sarago e fa della pesca un vero e proprio stile di vita.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2020

5/2020    Sparidi in scogliera

2021

1/2021    Spinning al dentice inshore
2/2021    Le carpe dell'Elsa
3/2021    Sopra il pelo dell'acqua
4/2021    Argentario
5/2021    Lunatiche spigole (con Guglielmo Ciregia)
6/2021    Bass&Jerk 

2022

1/2022    Obiettivo leccia. Fra deserto e oceano (con Guglielmo Ciregia)
3/2022    Lo scorfano rosso a spinning
4/2022    Ilha do Sal

A parte le definizioni scientifiche, la pesca ricreativa ne ha altre di tipo politico. Il loro fondamento è principalmente la motivazione della pesca. Per definire la pesca non commerciale i termini più utilizzati sono ‘ricreativa’, ‘sportiva’, ‘dilettantistica’, ‘amatoriale’, che da soli non bastano a specificare  l’aspetto politico di finalità della pesca.

Il tema del bracconaggio è stato negli ultimi anni il più importante per la pesca ricreativa in acque interne. Al punto di arrivare sui maggiori canali di informazione e di coinvolgere direttamente le forze dell’ordine.

3/2021

Giugno-Luglio 2021

la pesca mosca e spinning copertina rivista 2021 3” class=Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

FINALI ALTERNATIVI

di Massimo Magliocco

Forse non tutti sanno che esistono finali progettati con profili particolari, adatti a certi tipi di pesca. L’autore ne esamina qui due: quello a doppio cono, ideato dall’ingegnere Bernard Beegle agli inizi degli anni ’80, e quello a coda di topo, con conicità graduale.

TECNICA SPINNING MARE

UN’ESTATE DA JERK

di Gianluca Sulas

I jerk negli ultimi anni «sono diventati sempre più performanti e durevoli e sono stati oggetto di numerosi accorgimenti e di novità tecniche. La distribuzione dei pesi è stata ottimizzata in modo da permettere lanci più lunghi e un assetto in acqua ottimale».

TECNICA MOSCA

A TUTTO TEMOLO

di Alberto Edoardo Gargantini

Tutte le tecniche da impiegare in una giornata-tipo dedicata alla pesca del temolo, pesce diffidente e selettivo, molto diverso da approcciare rispetto alla trota a causa della sua dieta quasi esclusivamente insettivora, ma non solo. Con un approfondimento sulla scelta della canna.

TECNICA SPINNING

VERNEY

di Giorgio Montagna

Un suggestivo itinerario a 2088 m, al confine con la Francia, da affrontare dal 14 giugno al 20 ottobre, quando è aperto il Colle del Piccolo San Bernardo. Si trovano nel lago di Verney, circondato da uno splendido paesaggio, trote fario e salmerini non sempre facili da catturare.

COSTRUZIONE MOSCA

SEDGE

di Emmanuel Crosa

Una costruzione molto imitativa, quasi realistica, che funziona bene in azione di pesca. L’autore predilige materiali naturali come peli (cervo, capriolo) e cul de canard, che riescono a conferire molto movimento all’artificiale nell’azione di pesca.

TECNICA SPINNING MARE

SOPRA IL PELO DELL’ACQUA

di Giacomo Capresi

L’impiego degli artificiali top water in una serie di luoghi e di situazioni particolari, relativi ad approcci ripetutamente testati dall’autore, che dà qui indicazioni specifiche sulle tecniche da impiegare con varie tipologie di artificiali, dalle piccole foci alle spiagge, dai porti alle acque mosse.

TECNICA MOSCA

LE TROTE DIMENTICATE

di Andrea Pegorin

La pesca nei piccoli torrenti appenninici (qui del tratto tosco-emiliano) alla ricerca di trote rustiche e selvagge: mosche, attrezzatura e tecniche per trascorrere una giornata inconsueta, avvolti dal profumo del bosco e allietati dalla presenza di qualche daino.

TECNICA SPINNING MARE

SPIGOLE A CALDO

di Angelo Celino

In estate le spigole prediligono la bassa scogliera: il leggero moto ondoso e il movimento del fondale sui pochi centimetri disponibili riescono infatti a ‘sporcare’ l’acqua e a innescare la loro attività predatoria. Esca ideale in questo periodo è la soft shad.

TECNICA MOSCA

I MILLE PREGI DELLE CODE DT

di Armando Quazzo

Lo sviluppo tecnologico delle code ha fatto passare da quelle a doppio fuso (DT) e decentrate (WF) alle shooting head (SH), che sembrano rappresentare la scelta della maggior parte degli odierni pescatori di salmoni. Ma in molte situazioni le code DT possono surclassare le SH.

TECNICA SPINNING

ESCHE DI REAZIONE

di Renzo Della Valle

Per ‘esche di reazione’ si intendono tutti quegli artificiali che fanno reagire pesci attivamente in caccia, ossia in un atteggiamento molto reattivo, quindi propensi ad attaccare prede che stimolano al meglio i loro istinti carnivori. Reazioni aggressive e reazioni... omicide.

COSTRUZIONE MOSCA

CLOUSER MINNOW

di Marco Sammicheli

Il dressing originale del Clouser Deep Minnow nacque negli anni ’80 ad opera di Bob Clouser. L’uso di occhi metallici pesanti in uno streamer di stile reverse produce una semplice jig fly che è di facile montaggio e che si adatta a molte interpretazioni imitative e a molti contesti di pesca.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

SOFT PLASTIC WORM PER IL PERSICO

di Paolo Pinzauti

Una replica molto fedele del lombrico di terra, sia nella forma che nel colore. Innescabile in più modi, è recuperabile in modo lento e costante, ma anche a intervalli vivaci, con improvvisi e fulminei attacchi, come accade con tutti i predatori.