Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
 

Redazione

Redazione

La Sim anche quest’anno, nonostante l’emergenza sanitaria Covid-19, ha voluto fortemente organizzare il Festival, anche se in modalità virtuale, utilizzando le moderne tecnologie per abbattere le distanze e vivere insieme ai pescatori a mosca sia italiani che stranieri i momenti di gioia e allegria rivedendo immagini e filmati delle passate edizioni, oltre a contributi nuovi e inediti creati per la manifestazione.

La pesca non commerciale divide il mondo in due. Da una parte chi pesca per divertirsi e dall’altra chi lo fa per sfamarsi.

Sono qui riportati i dressing delle mosche presentate nell'articolo pubblicato sul numero Ottobre-Novembre 2020, che narra la storia del ritrovo sul fiume Mastallone di buona parte dei componenti del gruppo che ha partecipato al Fly Tying Experience 2020 a Vicenza.

Domenica 28 giugno si è tenuta l’iniziativa a scopo benefico organizzata dal gruppo Street Fishing Italia #DistantiMaUniti THE GAME.

Nel contesto surreale creato dal Covid 19, caratterizzato dall’annullamento di tutte le manifestazioni, il club Pescatori Mosca Lodi ha voluto comunque portare avanti la tradizione del «Gran Premio di Lombardia»

Sabato 10 ottobre alle ore 22.00 inizieranno i nuovi episodi di Close Up 4. Si tratta delle ultime quattro puntate inedite del programma di Antonio Varcasia dedicato alla scoperta della biologia e dell’ecologia dei pesci applicata alla pesca sportiva. I protagonisti di questi nuovi episodi sono pesci iconici, come la trota e il luccio, che verranno descritti e ‘raccontati’ in modo approfondito ma semplice e accattivante. Partendo dalla pesca e dalla descrizione degli animali, si affronteranno tematiche come l’interazione tra pesci selvatici e di allevamento e altri argomenti di tipo scientifico, supportati dalla presenza di ricercatori italiani e stranieri di volta in volta chiamati a illustrare i vari argomenti. Antonio Varcasia in studio sarà come sempre affiancato dal professor Marco Casu, zoologo marino dell’Università di Sassari.

«Per mezza Toscana si spazia un fiumicel che nasce in Falterona e cento miglia di corso nol sazia...». Così Dante Alighieri descriveva l’Arno nel XIV canto del Purgatorio.