Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
 


5/2016

ottobre-novembre 2016

la pesca mosca e spinning copertina rivista 2016 5Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA SPINNING

NUOVI E VECCHI ROTANTI PER IL LUCCIO

di Mauro Marzi

Sempre più spesso messo in disparte, il rotante conserva tutt’oggi la sua efficacia per molti predatori fra i quali il luccio, sia nelle versioni tradizionali, sia in quelle più recenti, variamente dressate e di dimensioni extralarge.

TECNICA MOSCA

SMALL SOFT HACKLED FLIES

di Massimo Magliocco

L’uso di queste mosche, nate per pescare sotto la superficie, a secca è quanto di più intrigante la tecnica del dry fly possa regalare a coloro – e non solo – che amano vedere i pesci bollare. Sono adatte ad acque lente e compatte, ma anche alle risorgive.

TECNICA SPINNING

LACUSTRI

di Marcello Remondi e Leonardo Muto

Le trote lacustri esercitano sempre un forte fascino sui pescatori a spinning, specie del nord Italia. Si parla qui di vari aspetti attinenti la loro pesca, dalle realtà del centro-sud al fenomeno della risalita degli affluenti, al variare dell’alimentazione nelle diverse stagioni.

ITINERARIO MOSCA

TEMOLANDIA. IL BASSO TRATTO DELL’ADIGE

di Matteo Menghini

La presenza del temolo nel tratto di Adige gestito dal Silver Salmon Club è decisamente cospicua, il che rende la meta molto interessante in questo periodo, senza considerare la possibilità di frequentare le ‘zone predatori’.

TECNICA SPINNING

BASS D’AUTUNNO

di T2 Tribe

Con il progressivo rinfrescarsi delle acque, torna prepotente la voglia di power fishing. Spinnerbait, jig o Texas rig con gamberi e jerk di dimensioni anche generose offrono la possibilità di divertirsi con belle catture. Consigli e stimoli per il loro impiego.

TECNICA MOSCA

WAYNE LUALLEN E LA DIDATTICA DELLA COSTRUZIONE

di Armando Quazzo

La tecnica della mosca è praticata ormai dalla parte della popolazione meno giovane? È la prima domanda dell’intervista al noto costruttore statunitense, che spazia poi su tutti gli aspetti dell’insegnamento del fly tying.

TECNICA SPINNING MARE

AL MARE DALLA CITTÀ

di Giorgio Montagna

Il numero di spinner che, incuriositi dalla pesca in mare, partono dalle loro città per un fine settimana nel mar Ligure o nell’alto Adriatico è in continua crescita. Ma occorrono alcune conoscenze di base per la propria sicurezza da un lato e per non incorrere in sicuri cappotti dall’altro.

ITINERARIO MOSCA E SPINNING

PATAGONIA

di Marco Bellucci

Fiumi e laghi della Patagonia costituiscono un vero paradiso per il pescatore, a mosca come a spinning. L’autore, che vive una parte dell’anno a San Martín de los Andes, illustra le caratteristiche dei vari corsi d’acqua e le attrezzature più valide per entrambe le tecniche.

TECNICA SPINNING

PIKE & SPINNERBAIT

di Luca Passarella

Secondo articolo dedicato al luccio, questa vol­ta in relazione alla pesca in fiume nel periodo autunnale con l’artificiale che l’autore ritiene più efficace per tali condizioni: lo spinnerbait. Ambienti, livelli, palette, pesi, colori, canne e mulinelli...

TECNICA SPINNING MARE

INTERPRETAZIONI SONORE SOFT

di Francesco Giordano

La complessità dell’interazione idrodinamica e meccanica tra fluido e struttura delle esche siliconiche offre lo spunto per un’impostazione sonora dell’approccio in pesca, che dia rilievo a componenti spesso trascurate, a cominciare da ritmo, timbro e intensità del suono stesso.

COSTRUZIONE MOSCA

GALLOPARDO

di Ivano Mongatti

Presente dapprima nel solo ambito spagnolo, impiegato poi soprattutto nelle gare di costruzione a causa dell’alto costo, assai diffuso oggi grazie alla ‘rivoluzione Whiting’, il gallopardo ha stimolato un’alta partecipazione al nostro Contest, che ci ha fatto selezionare ben 24 mosche.

AUTOCOSTRUZIONE

ONDULANTE DA LUCCIO

di Moreno Bartoli

Non c’è pescatore di lucci che non abbia nella sua scatola degli artificiali qualche ondulante, dato che il suo sfarfallamento in acqua risulta quasi sempre molto adescante per l’esocide. La difficoltà nell’autocostruzione risiede soprattutto nella lavorazione dell’acciaio.

Sfoglia l’anteprima