Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Redazione

Redazione

1/2009

febbraio-marzo 2009

La Pesca Mosca e Spinning 1/2009Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

Aprire a secca

di Claudio Carrara

«Certamente non il modo più produttivo per aprire la stagione, la mosca secca conserva comunque un buona potenzialità anche in questo primo scorcio di stagione, tradizionalmente appannaggio della sommersa o della pesca a ninfa, a patto di organizzare con cura la battuta di pesca in tutti i suoi dettagli».

TECNICA  SPINNING MARE

A caccia in verticale

di Massimo Sanna

Inizia in questo numero una serie di articoli sul vertical jigging curata da uno dei suoi massimi conoscitori. Ci si sofferma qui, in via propedeutica, su cosa debba intendersi realmente per VJ, su quali siano i suoi canoni, ovvero i suoi fondamenti, e sull’approccio, tecnico e mentale, che esso dovrebbe comportare.

COSTRUZIONE MOSCA

Polipropilene

di Ivano Mongatti

«Materiale rivoluzionario scoperto nel ventesimo secolo, il polipropilene ha reso possibili innovazioni straordinarie in molti campi della vita quotidiana. La costruzione di mosche con parti in polipropilene è un’idea proveniente dagli Stati Uniti, ma questo materiale è totalmente italiano. Il chimico Giulio Natta ha infatti ricevuto per questa invenzione la massima onorificenza: il premio Nobel».

TECNICA SPINNING

Obiettivo trota

di Giorgio Montagna

Per il giorno dell’apertura, perché non coltivare il sogno di agganciare una bella trota autoctona, magari una grossa marmorata? Giorgio parla del modo in cui imparare a leggere il fiume e avvicinarsi ad esso, prima di dare indicazioni tecniche generali e consigli specifici sulla scelta dell’artificiale.

ITINERARIO MOSCA

Per gioco e per necessità

di Alvaro Masseini

Appena terminata la fatica del suo ultimo libro, l’autore ha accettato di scrivere per noi un articolo che riflette il suo modo di intendere la pesca a mosca, nel quale il piacere per il viaggio di pesca e il gusto del reportage non sono mai disgiunti dall’attenzione per gli aspetti ambientali, umani e sociali coinvolti.

ITINERARIO BASSFISHING

Cingoli

di Max Mughini

Sempre in giro per l’Italia a realizzare filmati di pesca al bass, Max è approdato nuovamente in un luogo a lui caro, il lago di Cingoli, che offre bass belli ma difficili e un contesto di soggiorno molto migliorato rispetto a qualche anno fa. Racconta qui di come abbia potuto far tesoro di un errore tecnico e di come sia riuscito ad avere finalmente la meglio su un bell’esemplare di centrarchide del lago.

COSTRUZIONE MOSCA

SF Flash Bend

di Fabio Federighi

Lo Steve Farrar Flash Bend è un materiale di provenienza americana che consente di ottenere imitazioni di pesci molto realistiche e brillanti senza impiegare ulteriori filamenti, avendo i flash già miscelati al suo interno. Vengono qui proposte due imitazioni base di pesci – piatto e tondo – e altre opportunità costruttive.

TECNICA SPINNING

Dopo la ferrata

di Americo Rocchi

Come fare a non perdere il luccio dopo aver effettuato la ferrata? Lo spunto dell’articolo proviene all’autore non solo dalle richieste dei lettori, ma anche dall’esperienza diretta di un insegnamento sul campo al proprio figlio. Si parla del trecciato, delle conseguenze della ‘jerkmania’ e delle tecniche con i mulinelli da casting e da spinning.

TECNICA MOSCA

Trota 2009

di Antonio Pozzolini

L’apertura è il momento in cui la voglia di pescare, trattenuta per mesi, può finalmente scatenarsi. L’importante è vivere la propria passione conservando sempre il rispetto dell’etica che la propria tecnica di pesca richiede. L’autore parla delle proprie esperienze passate e di come spera di vivere le uscite nel nuovo anno.

TECNICA BASSFISHING

Jerk bait

di Stefano Ruggi

Della grande famiglia dei jerk fanno parte artificiali con caratteristiche ben diverse fra loro. Floating, suspending e sinking richiedono tecniche specifiche e recuperi adeguati: l’autore indica quelli che ritiene più fruttuosi in base alla propria esperienza, oltre a indicare alcuni artificali recenti che gli hanno procurato catture superiori alla media.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Uno snodato particolare

di Alessandro Massari

Protagonista di questo numero è un’anguilla snodata tipica della tradizione americana, impiegata un tempo anche da noi per bass e lucci. Ora che il modello non è più commercializzato in Italia, è possibile autocostruirlo, approfittandone per variare le dimensioni a seconda delle esigenze, realizzando anche modelli più piccoli.

6/2008

dicembre 2008 - gennaio 2009

La Pesca Mosca e Spinning 6/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

La mia top ten

di Claudio Carrara

«Dieci modelli di mosche artificiali per la pesca della trota e del temolo che mi hanno permesso di effettuare molte delle mie più belle catture negli ultimi venti anni di pesca. Una piccola serie cui non riesco a rinunciare e che condivido qui con i lettori della rivista».

TECNICA  BASSFISHING

Bass. Tecniche per il tardo autunno

di Maurizio Manzi

L’autore presenta le attrezzature, gli artificiali e le tecniche che preferisce impiegare in questo periodo per insidiare gli esemplari di bass più grossi, a cominciare dal flipping da riva con varie tipologie di jig e trailer, vecchi e nuovi, ma anche con gamberi ed esche dritte. Quando le temperature si abbassano, poi, entra in gioco il finesse.

ITINERARIO MOSCA

Welcome to Screebe River

di Mauro Borselli

Una destinazione irlandese nuova per gli italiani, che offre la possibilità di pescare salmoni atlantici e brown trout in un ambiente straordinario: siamo nel selvaggio Connemara, nella parte ovest della regione. L’autore descrive minuziosamente le caratteristiche di tutte le pool e dei due laghi, indicando per ogni zona le concrete possibilità di cattura.

ITINERARIO SPINNING

Il lago Raduta seconda parte

di Giorgio Montagna

Dopo aver descritto nello scorso numero le caratteristiche di questo lago rumeno e aver raccontato il suo viaggio di pesca in loco, Giorgio passa ora a descrivere artificiali, attrezzature e tecniche di recupero per insidiare i lucioperca ospitati dalle velate acque del lago, molto più ‘energici’ e combattivi di quelli italiani.

COSTRUZIONE MOSCA

Flexi Pearl Streamer

di Nadica e Igor Stancev

I nostri amici macedoni presentano in questo numero un’imitazione di vairone da proporre alle trote nei periodi in cui sono più affamate. Lo streamer si basa sull’uso di un materiale riflettente che imita gli effetti iridescenti delle scaglie del pesce.

TECNICA BASSFISHING

Belly boat seconda parte

di Max Mughini

Dopo aver descritto le caratteristiche dei vari tipi di belly nello scorso numero, se ne illustra qui didascalicamente l’impiego: dal modo di entrare e uscire dall’acqua al modo in cui cambia, rispetto alla pesca dalla riva o da natante, l’esercizio delle varie tecniche di pesca al lancio: spinning, pitching, flipping, skipping. Con un’attenzione costante alla sicurezza.

INTERVISTA MOSCA

Giulio Tasca

di Ivano Mongatti

Dopo molti anni di amicizia e reciproca stima, Ivano sottopone a intervista un personaggio notoriamente schivo e riservato, che accetta qui di raccontare origine e motivazioni della sua duplice passione per l’arte e per la natura, vissuta come pescatore e cacciatore, ed esprime le sue opinioni su argomenti ‘caldi’ della pesca a mosca.

TECNICA SPINNING

A spigole nella scogliera

di Fabrizio Cerboni

Con il suo stile tipicamente descrittivo e pragmatico, Fabrizio partecipa ai lettori la sua lunga e appassionata esperienza di pesca della spigola nel particolare ambiente della scogliera, stimolando in particolare l’atten - zione da rivolgere ai diversi modi in cui si presenta il mare in riferimento alla conformazione della costa e alle condizioni meteo.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Chironomo

di Gigi Pironi

Non troppo conosciuti e poco imitati, i chironomi rappresentano una grande famiglia, praticamente ubiquitaria, le cui costruzioni sono impiegate in acque ferme o con corrente molto moderata. Tecniche di pesca con i vari stadi evolutivi e venti imitazioni, questa volta non molto dissimili tra loro. 

ITINERARIO BASSFISHING

Ritorno al Lake Fork

di Alessandro Debbi

In questo bacino artificiale texano sono stati catturati i sei bass più grossi dello stato, a cominciare dal  record assoluto di 18,18 libbre. Qui l’autore, dopo svariate visite, è riuscito recentemente a pescare nel periodo migliore, il mese di maggio, in compagnia del pro Mark Pack. Un minuzioso racconto dell’esaltante esperienza. 

TECNICA MOSCA

La canna da mosca - seconda parte

di Antonio Pozzolini

A vantaggio dei pescatori più giovani e di chi si sta avvicinando alla tecnica della pesca a mosca, vengono qui chiariti in modo semplice e sintetico, ma molto efficace, alcuni elementi fondamentali per com prendere l’azione della canna, i concetti di lunghezza e potenza, il necessario equilibrio della canna con coda e mulinello. 

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Costruzioni ultraviolette

di Alessandro Massari

«Abituato a curiosare tra il know how della falegnameria o delle costruzioni nautiche, mai più mi sarei aspettato fino a qualche mese fa di trarre del materiale dal mondo dell’estetica femminile [...]. Eccomi quindi all’improvviso a sfogliare pagine web di vari tipi di gel, lime e accessori, glitter e pietrine artificiali dai colori assolutamente perfetti per i nostri pupazzetti di legno».

COSTRUZIONE MOSCA MARE

PGP Shrimp

di Marco Sammicheli e Antonio Rinaldin

Minispeciale shrimp, con due corposi articoli in successione. Qui si parla in generale dell’argomento imitazione di gambero, si illustrano i modelli ‘storici’ e loro derivazioni, si dà il dressing di una moderna interpretazione di un modello ispirato al classico General Pratictioner.

SCHEDA MOSCA

Shrimp (Pattegrisen)

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

Molix T-Jerk

a cura della redazione

5/2008

ottobre-novembre 2008

La Pesca Mosca e Spinning 5/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

5° SIM Fly Festival

a cura della redazione

ITTIOLOGIA

La riproduzione artificiale dei salmonidi

di Gigi Pironi

Dopo aver visto, due numeri fa, come si verifica in natura la riproduzione dei salmonidi, si cerca qui di spiegare come viene praticata la riproduzione artificiale e quali sono gli elementi necessari per far sì che ciò avvenga nel modo meno cruento possibile, per ripristinare, nel caso ce ne sia la possibilità, ciò che in passato è stato compromesso.

TECNICA BASSFISHING

Pork Rind Lures

di Stefano Ruggi

Nella pesca del bass, «la chiave per avere successo d’inverno è spesso quella di usare esche voluminose, da utilizzare molto lente: un jig voluminoso o un chatterbait con trailer di cotenna di maiale (pork), così, possono risultare decisivi».

TECNICA MOSCA

Tra la vita e la morte

di Claudio Carrara

«La caduta degli spinner spent, nell’ordine delle effimere, è un momento di particolare e rara bellezza, un fenomeno che racchiude in sé il significato stesso della vita sintetizzato in pochi e frenetici attimi, certamente un’importante chance per il pescatore di trote che ama una pesca forse difficile, ma che sa regalare momenti di grande intensità e catture destinate a restare a lungo nella memoria».

ITINERARIO SPINNING

Il lago Raduta

di Giorgio Montagna

Il lago Raduta è un bacino artificiale venutosi a formare tramite lo sbarramento del fiume Valea, uno dei tanti affluenti del Danubio, una cinquantina di chilometri a sud di Bucarest in località Sarulesti. Ai fini della pesca a spinning è popolato da grossi persici reali, da lucci, e soprattutto da lucioperca di varia stazza.

TECNICA MOSCA

Uno strano sistema per il bass

di Ivano Mongatti

«In sostanza, mi è venuto in mente che potevo studiare un sistema di coda e artificiale capace di muoversi come un piccolo batrace in acqua. Quando richiami la coda, deve scendere in picchiata verso il basso; quando la lasci blanda, deve risalire alla ricerca dell’aria ».

TECNICA BASSFIHING

Belly boat prima parte

di Max Mughini

Il belly boat si è imposto all’attenzione dei pescatori a spinning di bass italiani solo negli ultimissimi anni. Sulla base della sua esperienza, anche relativa agli specifici tornei di bassfishing, l’autore illustra in questa prima parte le caratteristiche dei modelli in commercio e dei principali accessori in relazione all’evoluzione tecnologica del settore.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Odontocerum albicorne

di Ivano Mongatti

Unica specie del genere Odontocerum, si tratta di uno dei tricotteri più evoluti e più adattabili al variare delle condizioni esterne. Presente in tutta Europa, è diffuso ovunque in Italia ma soprattutto nelle Marche, in Umbria, Toscana, Abruzzo ed Emilia Romagna, dove popola fontanili, riali e torrenti a quote variabili dai 2000 ai 500 m s.l.m.

TECNICA SPINNING MARE

Bass e spigole

di Antonio Varcasia e Mauro Sanna

Nel Mediterraneo non esiste pesce che catalizzi maggiormente l’attenzione del pescatore con esche artificiali della spigola, mentre nelle acque interne muove più interessi e attira più lanci il bass di tutti gli altri predatori messi insieme. Ma sono tanto simili? O sono differenti come molti dicono?

COSTRUZIONE MOSCA MARE

Aguglie tandem

di Marco Sammicheli e Antonio Rinaldin

In certi casi il pesce serra non abbocca correttamente all’amo delle nostre imitazioni e le fibre della mosca gli scivolano tra le fauci. Risolutiva è allora la montatura a due ami, detta tandem, con un amo a rimorchio posizionato in coda alla mosca. Si parla qui dell’imitazione dell’aguglia, proponendo in dettaglio il montaggio della Bel-one.

TECNICA SPINNING

Cosa montare sul mulinello terza parte

di Fabrizio Cerboni

Dopo la parentesi degli ultimi due numeri, de dicati alla descrizione di alcuni nodi, l’au tore conclude la sua serie con i tipi di filo che impiega – e ha impiegato negli anni – nella pesca da terra del black bass, suddividendo il discorso in relazione ai vari artificiali di volta in volta impiegati.

TECNICA MOSCA

La canna da mosca

di Antonio Pozzolini

Troppo spesso viene posta scarsa attenzione sulle caratteristiche della canna da mosca e ancor meno su quelli che devono essere i criteri di scelta, che possono esse sommariamente riassunti in: funzione, materiali, criteri costruttivi, componenti e finiture, azione, lunghezza e potenza, equilibrio con coda e mulinello.

ITINERARIO MOSCA

Le Traun tedesche

di Pietro Brunelli

Resoconto di un viaggio di pesca sulle Traun tedesche, nella regione del Chiemgau, nella bassa Baviera orientale. Si tratta di tre fiumi: la Weiße Traun, la Rote Traun e, risultante dalla confluenza di queste, la Deutsche Traun.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Propbait

di Alessandro Massari

Questa puntata della serie sull’autocostruzione è dedicata ai propbait, plug di superficie caratterizzati dalla presenza di una o più etichette deputate a emettere sciacquii e vibrazioni sul pelo dell’acqua durante il recupero.

SCHEDA MOSCA

Zonker Plus

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

Capture Lures Assassin

di Fabrizio Cerboni

4/2008

agosto-settembre 2008

La Pesca Mosca e Spinning 4/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

ATTUALITA' MOSCA E SPINNING

EFTTEX 2008

a cura della redazione

ATTUALITA' SPINNING

Shimano Spinning 2008-09

di Antonio Varcasia

ATTUALITA' MOSCA

Umbria Fly Fishing Festival

a cura della redazione

ITINERARIO VERTICAL JIGGING

Vertical jigging alle Canarie

di Nicola Zingarelli

Due diverse ‘spedizioni’ per saggiare tutte le potenzialità delle isole spagnole con la tecnica più di moda del momento. Racconti di pesca, consigli sulle attrezzature (canne, mulinelli, lenze, artificiali) e soprattutto sulla ricerca del giusto, personale ritmo.

TECNICA MOSCA

Schiuse, imitazioni e mosche artificiali

di Claudio Carrara

Un fenomeno naturale sul quale si è costruita gran parte della teoria e della storia della pesca a mosca, un aspetto tanto importante quanto a volte sconosciuto o considerato soltanto in modo marginale, un momento della pesca che richiede conoscenza, osservazione, concentrazione, esperienza.

TECNICA BASSFISHING

Cuando calienta el sol

di Daniele Vinci

In estate il centrarchide, infastidito dall’intensità dei raggi solari, va a frequentare zone precise. Come insidiarlo, con tecniche e artificiali diversi, in tre momenti della giornata: il primo mattino, la tarda mattinata, il pomeriggio inoltrato.

COSTRUZIONE MOSCA

Turbo Popper

di Federico Renzi

«La pesca ai predatori mi ha sempre affascinato e, malato come sono della pesca in superficie, il popper è una delle esche che uso con maggiore frequenza. Una delle cose che mi ha sempre dato fastidio è l’obbligo di usare canne e code molto sovradimensionate rispetto alle prede a nostra disposizione».

ITINERARIO SPINNING

Il lago di Fimon

di Giorgio Montagna

A sette chilometri circa da Vicenza, si trova questo bel bacino naturale che ospita in particolare lucci e persici reali, oltre a centrarchidi, pesci gatto, carassi e siluri. Un luogo per la cui tutela e valorizzazione si batte un gruppo di appassionati spinningofili.

COSTRUZIONE MOSCA MARE

Flat Wing

di Marco Sammicheli e Antonio Rinaldin

«La struttura delle Flat Wing è essenziale, ma una volta davanti al morsetto è facile accorgersi che un dressing tanto semplice si trasforma velocemente in un esercizio di manualità minuziosa, nella quale è più evidente del solito quanto piccole variazioni possano fare davvero la differenza. Le Flat Wing sono come il blues...».

TECNICA SPINNING

Nodi seconda parte

di Fabrizio Cerboni

Dopo aver descritto nel precedente articolo i nodi impiegati per doppiare il trecciato (Bimini e Spider Hitch) e quello per collegare il finale alla doppiatura (Bristol), in questo articolo, ancora una volta fotografico- didascalico, si parla dell’Improved Clinch, del Clinch normale e del Palomar, descrivendone in dettaglio la realizzazione.

ITINERARIO MOSCA

Amazonas

di Paolo Pacchiarini

Forte dell’esperienza di due viaggi consecutivi in Amazzonia alla ricerca del peacock bass a mosca, l’autore narra le esperienze di pesca sul rio Jufari, che hanno fruttato numerose ottime catture. Attrezzature, artificiali, consigli per il viaggio.

ITINERARIO BASSFISHING

Il lago di Omodeo

di Max Mughini

Invece di optare per le ‘scontate’ mete di Coghinas e Flumendosa, Max ha scelto questo enorme invaso per girare il suo filmato di pesca al bass in Sardegna. E non ha avuto torto, essendo stato premiato da buone catture in un ambiente spettacolare.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Apidi e vespidi

di Fabio Federighi

Con l’estate, acquistano rilevanza due particolari famiglie di insetti, quelle degli apidi e dei vespidi, appartenenti all’ordine degli imenotteri. Si tratta di insetti imitati da sempre nella storia della pesca a mosca, che offrono vari tipi di impiego. Ventisei imitazioni di api, bombi, vespe e calabroni.

ATTUALITA' SPINNING MARE

Dentag. La vera sfida del vertical jigging

di Antonio Varcasia

Vertical jigging e catch and release: un’accoppiata ancora inconsueta, che il progetto Dentag, coordinato dall’autore e al quale partecipa un gruppo di noti pescatori, vuole mettere alla prova. Gli scopi dell’iniziativa di monitoraggio tramite tagging.

ITINERARIO MOSCA

Chiudere in bellezza. Il Ribnik

di Antonio Pozzolini

C’è ancora molto tempo per pescare, ma chi vuole prepararsi per tempo alla chiusura della stagione può cominciare a progettare un viaggio sul fiume Ribnik in Bosnia, per catturare fario e temoli da ricordare per tutto l’inverno.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Intrappolati nel film

di Alessandro Massari

Imitazioni di pesciolini che nuotano in superficie senza immergersi: questi sono i modelli da imitare per le autocostruzioni estive proposte in questo numero. La balsa è il materiale d’elezione.

SCHEDA MOSCA

Cavallette & C.

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

Lunker City Slug-Go

di Fabrizio Cerboni

3/2008

giugno-luglio 2008

La Pesca Mosca e Spinning 3/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

Caddis fishing

di Claudio Carrara

Tradizionalmente conosciuti e utilizzati come esche naturali allo stadio di larva da molti pescatori di trote, i tricotteri rappresentano un elemento essenziale nell’alimentazione delle specie che interessano il pescatore con la mosca, mentre il loro comportamento nei vari stadi di sviluppo impone l’utilizzo di tecniche di pesca specifiche.

TECNICA BASSFISHING

Matite per i bass

di Stefano Ruggi

L’assenza di palette e timoni fa sì che il recupero delle pencil bait sia completamente condizionato dai movimenti, generalmente quelli del walking the dog, impressi dal pescatore. L’autore spiega tecniche e attrezzature, svela alcuni trucchi e illustra gli ultimi modelli usciti sul mercato.

ITTIOLOGIA

La riproduzione naturale dei salmonidi

di Gigi Pironi

La conoscenza con l’ittiologo Pier Paolo Gibertoni ha offerto a Gigi l’opportunità di fare un discorso scientifico approfondito, ma chiaro e didascalico, su un argomento non a tutti noto e soprattutto di mostrare le originali immagini dei letti di schiusa delle varie specie di salmonidi italiani.

ITINERARIO SPINNING

Il Ticino pavese

di Giorgio Montagna

Il tratto di Ticino che scorre nei pressi di Pavia ospita cavedani, persici reali, lucioperca e aspi. Vengono indicati con precisione le zone più produttive, le tecniche e gli artificiali da utilizzare.

COSTRUZIONE MOSCA

Gummi body minnow alternativi

di Mauro Borselli

Dopo i primi entusiasmi nell’uso del nuovo, rivoluzionario materiale, l’autore si è applicato allo studio dei problemi che le realizzazioni tradizionali offrono in acqua dolce e in mare e ha elaborato nuove costruzioni, alternative, delle quali viene qui presentato il primo risultato.

TECNICA SPINNING

Nodi

di Fabrizio Cerboni

Le numerose richieste ricevute hanno indotto Fabrizio a sospendere la sua serie di articoli Cosa monto sul mulinello per mostrare attraverso una cospicua serie di immagini i modi di realizzazione di alcuni dei principali nodi. In questa prima parte: Bimini, Spider Hitch, Bristol.

TECNICA MOSCA

Il ruggito del silenzio

di Ivano Mongatti

Quando le tensioni si accumulano e occorre ritrovare se stessi e il vero senso della pesca, non c’è niente di meglio che andare su un piccolo, piccolissimo torrente nascosto nel bosco. Vengono qui illustrate le tecniche di pesca, e specialmente di avvicinamento alle zone di pesca, adatte a questi particolari ambienti.

TECNICA SPINNING MARE

Saltwater softbaits

di Mauro Sanna e Antonio Varcasia

Sono diversi anni, ormai, che si pesca con le esche siliconiche anche in mare, ma se gli articoli sul bass sono sempre prodighi di notizie sui modelli continuamente sfornati sul mercato, è più difficile vederne parlare in ambito saltwater. Cerchiamo di colmare la lacuna.

COSTRUZIONE MOSCA MARE

Ray’s Fly

di Marco Sammicheli e Antonio Rinaldin

Grande classico della pesca a mosca in mare, questa mosca, tanto semplice quanto pratica ed efficace, si basa sull’imitazione del silverside. Dovuta alla creatività impressionistica di Ray Bondorew, il suo impiego si inserisce nel discorso svolto dall’autore negli ultimi numeri della rivista.

TECNICA BASSFISHING

Custom baits - seconda parte

di Max Mughini

Un’esca di reazione e una big bait rappresentano l’oggetto delle personalizzazioni che concludono il discorso dell’autore sull’argomento. Come sempre, è la necessità di superare i limiti imposti dalle caratteristiche fisiche di artificiali ben conosciuti e apprezzati che fa scattare il desiderio di usarli in un numero maggiore di situazioni per renderli ancora più catturanti.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Caenis horaria

di Federico Renzi

Piccolissimo nelle dimensioni e velocissimo nei tempi della schiusa, questo insetto richiede al pescatore imitazioni da lanciare con estrema precisione su pesci che sono selettivi forse come non mai, data l’enorme volume delle bianche schiuse sviluppate dalle Caenis. Un classico modello di Chamberet costruito da Mario Riccardi e ventiquattro imitazioni moderne illustrano l’articolo.

TECNICA SPINNING

Pike. Traina e open water - terza parte

di Americo Rocchi

Ultima parte dell’intervento di Americo, un po’ provocatorio e volto a dissipare radicate convinzioni, ataviche certezze. Non si parla più di traina, ma di altre tecniche, a cominciare da una sorta di vertical jigging in acque dolci applicato al luccio.

TECNICA MOSCA

Lavoro... che passione

di Antonio Pozzolini

Pescatore incallito sin dalla più tenera età, moschista della prim’ora, l’autore è riuscito a fare della propria passione un lavoro, che gli ha consentito e gli consente di vivere esperienze sempre nuove, di pescare in molti luoghi diversi e comunque di sostenere di essere al lavoro, tutti i giorni, quando è a pesca nel torrente sotto casa.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Rane nella giungla

di Alessandro Massari

Inizia con quest’articolo una nuova serie sull’autocostruzione, mirata a esaminare la realizzazione di artificiali specifici per esigenze e luoghi specifici. Si comincia con la rana, in due modelli validi uno per la primavera, l’altro per l’estate.

SCHEDA MOSCA

Sedge e Stone Fly Special

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

Team Daiwa Spawn 1103

di Fabrizio Cerboni

2/2008

aprile-maggio 2008

La Pesca Mosca e Spinning 2/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

Dead drift

di Claudio Carrara

La deriva inerte è una tecnica di pesca che trova la sua dimensione elettiva in lago, durante le massicce schiuse di chironomi. La rilevanza del vento, in questo caso prezioso alleato, la tecnica della deriva in dettaglio, l’utilizzo di una o più mosche. Con i consigli sull’attrezzatura e gli artificiali da impiegare.

ITINERARIO SPINNING MARE

L’Alguer

di Antonio Varcasia

La costa di Alghero, ossia la riviera del corallo che si snoda per una quarantina di chilometri dalla baia di Porto Ferro alla Punta di Poglina, si presenta come uno scenario eterogeneo nel quale praticare la pesca a mosca e a spinning in ambienti diversi e nei confronti di pesci diversi. Non manca una zona adatta al vertical jigging.

COSTRUZIONE MOSCA

The splict effect

di Ivano Mongatti

«Perché si ‘splittano’ le hackle? Il motivo è da ricondurre a un miglior appoggio sull’acqua dell’imitazione. In sostanza, se le fibre di gallo che si trovano al di sotto del gambo dell’amo vengono tagliate o aperte si forma un unico piano composto da coda, corpo e hackle». Una guida ai migliori metodi di split, con nove esemplificazioni illustrate fotograficamente in dettaglio.

TECNICA SPINNING

Trote dei nostri laghi

di Giorgio Montagna

In questo articolo Giorgio non parla di luoghi specifici né di artificiali dedicati, ma ci mostra le livree di alcune trote lacustri e di alcuni ibridi, rappresentando l’attuale situazione dei laghi italiani e stimolando la riflessione su tematiche ambientali. Le foto provengono dal suo archivio e da quello di alcuni appassionati pescatori che hanno voluto testimoniare le loro catture.

TECNICA MOSCA MARE

La presentazione naturale in corrente

di Marco Sammicheli

Facendo seguito all’articolo precedente, l’autore continua la trattazione del delicato tema del rapporto tra le tecniche tradizionali di deriva e quelle di recupero attivo in acque salate, facendo riferimento alla pratica in acque correnti oppure ferme. La presentazione, la deriva, il dragaggio, il bilanciamento.

TECNICA BASSFISHING

Custom baits

di Max Mughini

Sono innumerevoli le modifiche e le varianti che ogni pescatore può apportare alle esche siliconiche per ‘customizzarle’, ovvero personalizzarle, adattandole alle proprie esigenze. Max illustra alcune delle sue più frequenti modifiche, che gli hanno spesso consentito di risolvere situazioni difficili.

TECNICA MOSCA

Caccia notturna

di Mauro Borselli

Per insidiare i pesci dopo l’imbrunire, nelle zone in cui è consentito farlo, occorre modificare radicalmente il proprio approccio. L’autore illustra le proprie osservazioni ed esperienze nei confronti di trote e cavedani, dei salmoni norvegesi, di bonefish, tarpon e permit cubani, fino ad arrivare alle amate spigole.

TECNICA SPINNING

Cosa montare sul mulinello seconda parte

di Fabrizio Cerboni

Si parla qui dell’impiego del trecciato, del monofilo o del fluorocarbon in relazione alla pesca della leccia amia e della spigola, evidenziando le differenze specifiche, riportando l’evoluzione della propria esperienza negli anni, motivando le proprie scelte.

TECNICA MOSCA

Marmorata. Trota padana

di Antonio Pozzolini

«La trota marmorata potrebbe quasi assurgere a simbolo della Padania, essendo presente unicamente nei bacini fluviali di origine alpina sfocianti nell’alto Adriatico, mentre, per motivi ancora poco noti, gli affluenti del Po di origine appenninica, tra i quali anche quelli di buona portata come il Taro e il Trebbia, non hanno mai avuto popolazioni di questo salmonide». Con gli itinerari sull’Adige nelle zone gestite da A.P.P.V., A.P.D.V. e A.P.D.T.

ITINERARIO MOSCA

Cuba on the road

di Alessandro Massari

Come è possibile organizzare una vacanza di pesca a Cuba senza ricorrere a tour operator specializzati, abitando nelle case private e cercando da sé delle guide affidabili. Storia di un’esperienza positiva, con belle catture di tarpo, dog snapper, baby cubera nonché di uno squalo limone.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Baetis rhodani

di Ivano Mongatti

Presente su tutto il territorio italiano eccettuata la Sardegna, questo insetto è uno dei primi a comparire sulle nostre acque e uno degli ultimi a sparire. Imitatissimo in tutta Europa, ha dato vita a numerose celebri imitazioni inglesi, francesi e italiane. Oltre a un modello di Riccardi e alle tre B. rhodani della serie «Gallica», presentiamo ventiquattro imitazioni moderne.

TECNICA SPINNING

Pike. Traina e open water - seconda parte

di Americo Rocchi

Ecco alla seconda parte dell’originale argomento scelto dall’autore, poco conosciuto dai lettori di questa rivista perché al limite del campo d’azione dello spinning. Si parla di barche e di motori adeguati a questa tecnica, ma soprattutto delle varie velocità cui trainare e di una particolare tecnica di induzione.

ATTREZZATURA MOSCA

MP Swiss Vise

di Fabio Federighi

Dopo averlo visto impiegato da alcuni costruttori nelle fiere nordeuropee, Fabio ha deciso di testare in dettaglio questo recentissimo morsetto, frutto della geniale mente di Marc Petitjean.

TECNICA BASSFISHING

Jighead

di Maurizio Manzi

Inizia con quest’articolo la collaborazione alla rivista dell’autore, giovane campione italiano a coppie 2006 sul lago di Garda con Daniele Vinci, che illustra il mondo sempre in fermento delle jighead, in relazione a varie tecniche fra le quali shaky e wacky.

TECNICA SPINNING

Chicco, Colibrì e Flipper

di Graziano Ricci

In una pausa della serie di autocostruzione tenuta da Alessandro Massari, qui diversamente impegnato, presentiamo i lipless minnow realizzati da un lettore.

SCHEDA MOSCA

HJP Nymph

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

River2Sea Super Yabbie

di Emanuele Turato

1/2008

febbraio-marzo 2008

La Pesca Mosca e Spinning 1/2008Sommario
Visualizzalo in formato PDF

ATTUALITA' BASSFISHING

Italy BASS Federation Nation. The Championship

di Emanuele Turato

Lo scorso ottobre si è svolto nelle acque del lago di Bolsena il torneo che consentiva al vincitore di essere ammesso a vivere il grande sogno americano: competere negli States per la qualificazione al mitico tournament denominato Bassmaster Classic.

ATTUALITA' MOSCA

XII Trofeo Bisenzio

a cura della redazione

L’ultima edizione dello storico trofeo è stata caratterizzata dalla nuova ambientazione nel grande Palaconsiag di Prato, in grado di accogliere, oltre ai quaranta iscritti alla gara, numerose associazioni e quasi l’intero comparto commerciale.

TECNICA BASSFISHING

Spring crankbaiting

di Stefano Ruggi

Quando, dove, ma soprattutto come e quali: guida alla scelta fra le varie tipologie di crank utilizzabili in primavera per la pesca del bass, in relazione alle diverse strutture e alle diverse situazioni ambientali. Con un cenno alle attrezzature.

TECNICA MOSCA

Sul lancio, sulle mosche e altri demoni

di Claudio Carrara

Una questione antica, ma sempre attuale: nella tecnica di pesca con la mosca artificiale, conta di più il lancio o la mosca, saper lanciare bene o saper costruire bene? L’autore, che per la sua storia personale ha un’opinione naturaliter di parte, intervalla il suo discorso con l’opinione di quasi tutti gli articolisti di mosca di questa rivista.

ITINERARIO SPINNING MARE

Madagascar

di Antonio Varcasia

In uno dei maggiori regni della biodiversità esistenti, è possibile insidiare con successo decine di pesci diversi, in superficie o negli abissi: da alletterati, skipjack e altri tunnidi a barracuda, thazard e squali, e soprattutto GT, bluefin trevally e altre entusiasmanti prede in prossimità degli atolli e delle isole, con i popper.

COSTRUZIONE MOSCA

Matuka Muddler

di Nadica e Igor Stancev

«Il muddler e le sue innumerevoli varianti, probabilmente, catturano più pesci di ogni altro streamer. Tale efficienza è dovuta al fatto che questo streamer imita i piccoli pesci di fondo, gli scazzoni, che da soli condividono l’habitat con le trote».

TECNICA SPINNING

Cosa montare sul mulinello

di Fabrizio Cerboni

È questo il primo articolo di una serie dedicata all’impiego di trecciati, monofili e fluorocarbon. L’ottica scelta dall’autore è quella di spiegare come e perché usarli in relazione ai vari predatori e/o alle varie tecniche di pesca in base all’evoluzione della propria esperienza di pesca, che rispecchia, naturalmente, anche l’evoluzione tecnologica di questa tipologia di attrezzatura.

TECNICA MOSCA

La schiusa

di Ivano Mongatti

«Lo posso dire con certezza, è a causa della schiusa che pesco a mosca. Probabilmente se quelle larvette, quelle ninfe, non esaurissero la loro vita come insetti alati, se la pesca a mosca iniziasse e finisse sott’acqua, molti di noi, io sicuramente, mi sarei indirizzato verso altre tecniche».

ITINERARIO SPINNING

I cavedani del Maggiore

di Giorgio Montagna

Primi ‘destinatari’ della passione giovanile dell’autore, i cavedani del Maggiore, seppure in numero minore rispetto a un tempo, offrono sempre la possibilità di una pesca divertente e spensierata, nonché la possibilità di provare diversi tipi di minnow.

TECNICA MOSCA MARE

The quiet Renaissance

di Marco Sammicheli

L’articolo individua e tratta un nodo essenziale nella distinzione fra pesca a mosca tradizionale e pesca a mosca in mare: l’idea che esistano due diverse tecniche: «la deriva di imitazioni di insetti e il recupero di imitazioni di pesci o comunque di altre creature dotate di un proprio moto e che non vengono semplicemente trasportate dalla corrente di un fiume».

TECNICA BASSFISHING

A caccia di big bass

di Max Mughini

Il resoconto di due giornate di pesca dedicate esclusivamente alla cattura del big bass, del quale l’autore è un ostinato ricercatore in numerose delle nostre acque, per la realizzazione di un avvincente filmato. E, come dimostrano intanto le immagini a corredo dell’articolo, la perseveranza è stata premiata.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Rhithrogena semicolorata

di Gigi Pironi

Questa effimera appartenente alla famiglia delle Heptagenidae, che vive nei torrenti a fondo ciottoloso con forte corrente di tutta Europa, ha destato un interesse particolare nei lettori, che hanno subissato la redazione di imitazioni, tanto da richiedere l’inserimento di una seconda pagina ad essi dedicata per poterne pubblicarne un numero sufficientemente congruo.

TECNICA SPINNING

Pike. Traina e open water

di Americo Rocchi

È un argomento al quale l’autore aveva accennato in un recente articolo sull’Irlanda. Si tratta di un tipo specifico di spinning – quello della pesca a traina, o trolling che dir si voglia, e delle tecniche in acque aperte – da praticare non solo perché redditizio, per catturare i lucci quando sono assenti fra ninfee, canneti e alberi sommersi, ma anche perché in grado di trasmette sensazioni diverse e particolari.

ITINERARIO MOSCA

Il tesoro degli zar. A pesca sul Kutchui

di Antonio Pozzolini

Attirato dal richiamo del Salvelinus leucomanis, una rara specie endemica dei fiumi della Kamchatka e della zona del mare di Ochotsk, l’autore approda sulle sponde del Kutchui, dove la sua ricerca, dopo la cattura di diversi pink e keta, ha finalmente esito positivo.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Minnow

di Alessandro Massari

Siamo arrivati all’artificiale forse più autocostruito in assoluto dagli appassionati, senz’altro il primo tentativo di tanti lure builders. Se ne propone qui un modello base e uno da jerking, oltre a osservazioni su alcune delle tante variazioni possibili.

SCHEDA MOSCA

Trigger Point Fly

di Fabio Federighi

SCHEDA SPINNING

Deps Death Adder Hog

di Stefano Ruggi