Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
 


5/2015

ottobre-novembre 2015

la pesca mosca e spinning copertina rivista 2015 5Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA SPINNING MARE

OFFSHORE LIGHT TACKLES

di Vincenzo Muscolo

Lampughe e carangidi, incluse piccole ricciole, sono i pesci più comuni, insieme a pesci balestra e a volte piccole cernie, che amano stazionare sotto boe, frangiflutti, FAD, relitti galleggianti: Vincenzo spiega come insidiarli con attrezzature leggere e diversi tipi di artificiale.

COSTRUZIONE MOSCA

ZONKER BULLHEAD

di Nadica Stanceva e Igor Stancev

Questa imitazione di scazzone usa per il corpo una combinazione di rabbit strip e fibre luminose. Costituisce uno streamer ideale per la pesca delle trote, predatrici per eccellenza di Cottus gobio, grazie soprattutto alla vitalità e al movimento pulsante in acqua.

TECNICA SPINNING

CHATTERBAIT

di Emanuele Della Bartola

Nata negli States nei primi anni Duemila, la chatterbait merita più considerazione di quanta le è di solito riservata dai pescatori italiani. Se ne indicano qui le caratteristiche, gli abbinamenti con i trailer, le attrezzature più adeguate con le quali impiegarla. Per bass e per lucci.

ATTUALITA' MOSCA

PESCA A MOSCA E QUOTE ROSA. UNA TESTIMONIAL D’ECCELLENZA

di Armando Quazzo

Un’intervista a Raimonda Lanza di Trabia, pescatrice a mosca dalla comprovata esperienza, maturata nelle acque di tutto il mondo. Com’è nata la sua passione, quali le sue preferenze e i suoi rapporti con i ‘colleghi’ maschi.

TECNICA SPINNING MARE

LA SFIDA VERTICALE. SHORE JIGGING A CAPRI

di T2 Tribe

Dal Giappone a Capri il passo può sembrare lungo, ma esiste una via italiana allo shore jigging che è in grado di dare grandi soddisfazioni a chi intenda perseguirla nei luoghi giusti, con la corretta attrezzatura e con la conoscenza di qualche regola base.

TECNICA MOSCA

C.S.I. SEABASS CRIME SCENE INVESTIGATION

di Mauro Borselli

Mauro torna su queste pagine con un articolo dedicato all’amata spigola, oggetto di tanti suoi precedenti scritti. E lo fa esponendo un argomento ostico, da tem po annunciato (e rimandato) in redazione: l’esame del contenuto stomacale.

TECNICA SPINNING MARE

EGING STARTUP

di Massimo Cerino

Un articolo che narra prima di un’iniziazione, poi di un amore sconfinato, guardato ora con commosso distacco: la pesca della seppia. Un mondo nel quale l’autore ha accumulato un’infinita esperienza, che trasmette con passione a tutti coloro che vogliano avvicinarsi all’eging.

TECNICA MOSCA

ACQUE PIATTE

di Ivano Mongatti

Dopo l’intervento sui torrenti alpini e appenninici – e sulle mosche più consone per affrontarli – eccone il degno pendant. Nove mosche, piccole o molto piccole, per confrontarsi con le acque dei fiumi di fondovalle. Con terminali sottili, buona tecnica e tanta sensibilità.

TECNICA SPINNING

DANISH SEA TROUT

di Giorgio Montagna

Stimolato da un amico moschista e desideroso di dare continuità alle catture di sea trout, che tanto gli ricordano le amate lacustri, Giorgio fa la sua prima esperienza in terra danese. Una meta vicina, economica, che per molti diventa, dopo il primo assaggio, un appuntamento fisso.

TECNICA MOSCA

IERI, OGGI, DOMANI

di Antonio Pozzolini

Chi comincia oggi a pescare a mosca non può rendersi conto di come solo cinquant’anni fa, in Italia, questa tecnica fosse appannaggio di pochissimi appassionati, costretti a mendicare informazioni, materiali e attrezzature all’estero, in particolare in Francia e in Inghilterra.

TECNICA SPINNING MARE

INCHIKU. CRITICITÀ DEL SISTEMA E SOLUZIONI

di Massimo Sanna

Molti ricorderanno i suoi articoli, estremamente tecnici, sulle canne da vertical. Oggi, la progettualità di Massimo si applica anche agli inchiku, per superare alcuni limiti intrinseci alla struttura anatomica del l’esca e al suo impiego nelle nostre acque.

COSTRUZIONE MOSCA

CUL DE CANARD - SECONDA PARTE

di Fabio Federighi

Esaminate nella prima parte dell’articolo le caratteristiche generali del cul de canard, se ne osservano qui in dettaglio i possibili impieghi, con ben 14 foto che descrivono con cura le varie fasi intermedie del montaggio di ali, corpi, addomi, zampe.

AUTOCOSTRUZIONE

MINNOW TRADIZIONALI E INNOVATIVI

di Moreno Bartoli

Per la più classica delle esche da spinning autocostruite, Moreno propone un montaggio particolare, decisamente innovativo. Ma la sfida è stata raccolta anche dai partecipanti al Contest. La vittoria va a Michele Moro e al suo Alien.

Altro in questa categoria: « 3/2015

Sfoglia l’anteprima