Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
´╗┐´╗┐

Daiwa Classic 2019

Sarà nuovamente il comprensorio della Nuova Parco Laghi, ubicato in una magnifica location appenninica sul versante tosco romagnolo in provincia di Forlì-Cesena, protagonista del Daiwa Classic 2019. I prossimi 6 e 7 aprile la popolarissima manifestazione di pesca ai predatori con esche artificiali tornerà a far parlare di sé con un’avvincente due giorni, con qualche novità rispetto alle precedenti edizioni, in cui centocinquanta pescatori provenienti da tutta Italia si contenderanno l’ambito titolo di Campione e il trofeo emblema di questo evento. Campi gara della competizione, che si preannuncia già essere ai massimi livelli, saranno il lago Pontini e il lago Lungo, in cui la diversità delle specie ittiche presenti si combina col format del Daiwa Classic esclusivamente orientato al no kill. Ai lanciatori verrà assegnato il campo gara con sistema ad estrazione per attribuire gli spot di partenza che i due gruppi di lanciatori si scambieranno nella seconda giornata di pesca. Si gareggerà sia per la classifica individuale che per quella a squadre e al termine della competizione i risultati delle due singole giornate di pesca rispettivamente ottenuti sui due campi gara verranno sommati per determinare la classifica finale e decretare i vincitori.
Una particolare attenzione è riservata alla classifica a squadre, che per il suo format riscontra anno dopo anno un crescente interesse, soprattutto per l’affiatato spirito di gruppo con cui viene vissuta. I partecipanti si affronteranno dunque in due sessioni di pesca, entrambe con ben otto rotazioni di settori (questa una delle novità dell’edizione 2019), insidiando tutti i pesci predatori presenti, come trote iridee, fario, lacustri e marmorate, salmerini, lucci, black bass, persici reali e lucioperca. Per i soli salmonidi si disporranno due considerevoli semine, una il giorno antecedente la prima sessione di pesca e la seconda il sabato, nel tardo pomeriggio, al termine della prima giornata di gara. La stesura della classifica finale sarà basata sull’assegnazione di un punteggio a capo differenziato sia per specie catturata che per turno di pesca. Per info e iscrizioni è possibile consultare il sito web dell’associazione organizzatrice Insidefishing (www.insidefishing.it), dove sarà possibile scaricare l’apposita modulistica, oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email ├Ę protetto dagli spambots. ├ł necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Vota questo articolo
(0 Voti)