Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo


2/2014

aprile-maggio 2014 

La Pesca Mosca e Spinning 2/2014Sommario
Visualizzalo in formato PDF

QUESTA RIVISTA È GRATUITA!  
clicca QUI per scaricarla in formato PDF e leggerla comodamente sul tuo ebook reader

TECNICA BASSFISHING

Heavy cover

di Luca Dal Cer

Le coperture più fitte nelle quali si cela il bass richiedono approcci particolari. L’autore, dopo una disamina degli ambienti, indica le tecniche più redditizie e gli artificiali migliori (gamberi, creature, jig, frog), presentando alcuni modelli recenti che gli hanno dato buoni risultati.

 TECNICA MOSCA

Reach cast 

di Claudio Carrara

«Il sole stava ormai tramontando e la lunga fila di ombre distese lungo la superficie faceva da cornice allo splendore del fuoco che incendiava le colline. La coda si sollevò dall’acqua e iniziò la sua corsa conquistando in fretta lo spazio circostante; gocce di pioggia si dissolsero nell’aria...».

ITINERARIO SPINNING MARE

Pinas Bay. Dove i sogni si fermano

di Antonio Varcasia

«Panama occupa nell’immaginario collettivo dei pescatori un posto di riguardo in quello che potrebbe essere il Santo Graal della pesca, insieme alle Maldive e alla East Coast australiana». Il viaggio, le stagioni, le tecniche, l’attrezzatura.

COSTRUZIONE MOSCA

Streamer in depth

di Federico Renzi

Prima parte di lungo intervento sugli streamer, che riassume il pensiero e l’esperienza dell’autore in materia. Sono qui presentati gli streamer classici, di stampo tradizionale, realizzati con materiali naturali. Otto modelli, un montaggio e un video.

TECNICA STREET FISHING

Sunshing street experience

di Daniele Vinci

Molto si è parlato negli ultimi numeri di streetfishing. Qui Daniele – che siamo lieti di avere nuovamente fra i nostri collaboratori – affronta un tema particolare: quello delle tecniche da attuare per praticarlo nel mezzo del giorno, con il sole alto. Gli artificiali, i loro colori, le attrezzature.

TECNICA E COSTRUZIONE MOSCA

Salmoni e acque basse

di Fabio Federighi e Alessio Falorni

Ecco un altro frutto della collaborazione fra i due autori fiorentini. Alessio parla di luoghi e tempi, attrezzature e tecniche, Fabio presenta cinque tipologie di mosche valide per le acque basse, dalle più classiche alle innovative Franc N’ Snaelda (una fusione di Red Francis e Snaelda, in versione tube).

TECNICA SPINNING

Calendario trotaiolo

di Fabrizio Cerboni

Dopo il calendario spigolaro, che tanti consensi ha ottenuto, l’autore presenta quello valido per la trota, con un’ottica rivolta in particolare all’Italia centrale. Come sempre, osservazioni e consigli sono il frutto di un’esperienza più che ventennale in materia.

ITINERARIO MOSCA E SPINNING

ZRS Aniene

di Fabio Lommi

Fresco degli allori della vittoria al Trofeo Bisenzio, Fabio presenta un argomento che gli sta a cuore, ovvero quello di una realtà che frequenta molto spesso come pescatore e come volontario. Può quindi proporre una descrizione particolareggiata delle due zone principali in cui è divisa la ZRS.

TECNICA SPINNING

Storioni a spinning

di Giorgio Montagna

Si pescano gli storioni a spinning? Sì, e in questi ultimi tempi sempre più, soprattutto nei vari laghetti a pagamento. Giorgio spiega le caratteristiche particolari di questo pesce, le tattiche da impiegare e parla di due artificiali che hanno fruttato buone catture nei luoghi frequentati.

COSTRUZIONE MOSCA

Il boccone isolato

di Ivano Mongatti

In assenza di schiusa, chi vuole praticare la pesca a mosca in superficie può ricorrere all’imitazione di «un insetto che è caduto accidentalmente in acqua e che si dibatte arrancando per riprendere il volo o per conquistare la riva zampettando».

TECNICA SPINNING

Luccio: per un sano e corretto no kill

di Patrizio Fasciani

Non basta praticare il no kill, si sa, occorre praticarlo correttamente, altrimenti può essere del tutto inutile. E con il luccio, le dimensioni del pesce e dei suoi denti portano spesso il pescatore ad avere timore di ferirsi e a non effettuare le giuste manovre.

COSTRUZIONE MOSCA

Polifemo variant

di Mauro Borselli

Dopo Fabio Federighi, anche Mauro rende onore su queste pagine al talento, all’intelligenza e all’inventiva del grande Francesco Palù. Dopo aver ricordato le caratteristiche del geniale Polifemo, presenta due versioni dell’artificiale basate sul suo XFlies Interchangeable System.

ITINERARIO SPINNING MARE

Holbox, Mexico

di Marco Tortora

Sulla punta settentrionale della penisola dello Yucatan, nello stato del Quintana Roo, c’è un posto che pochi conoscono. È pieno di pesci, e ancora ci si può andare senza spendere una fortuna. Tutti gli incontri ravvicinati che è possibile avere.

COSTRUZIONE MOSCA

Granchi

di Federico Renzi

«Questa famiglia di imitazioni consente di aprire un capitolo quasi inesplorato della pesca a mosca in mare, dedicato alla ricerca di specie non proprio classiche per il salt­water nostrano, come le orate e i rombi». Un invito a non usarli solo per bonefish e permit.

AUTOCOSTRUZIONE

Eolo

di Graziano Ricci

Derivante da un jerk da luccio, l’Eolo è un minijerk autocostruito di 6 cm «che può essere recuperato molto lentamente e che è ideale per pescare trote a galla con un recupero lento e costante oppure con piccole jerkate intervallate a pause».

ITINERARIO MOSCA E SPINNING

ZRS Lamone

di Gian Maria Randi

A Marradi, in provincia di Firenze, è stato costituito un nuovo tratto no kill per la mosca e per lo spinning sul fiume Lamone. Una breve presentazione della zrs e delle sue caratteristiche, nonché degli artificiali validi per le due tecniche.

 

Altro in questa categoria: « 1/2014 3/2014 »

Sfoglia l’anteprima