Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo

Redazione

Redazione

Pietro Brunelli

Pietro Brunelli

Nato a Padova, si avvicina alla pesca a mosca all’età di 7 anni ed è uno dei pochi ‘puristi’ italiani attuali. Sin dai primi anni di attività emerge il suo talento in tutte le sfaccettature di questa disciplina, che lo porta a collaborare con la storica bottega di pesca del suo maestro a Padova e lo fa presto diventare un punto di riferimento nella tecnica di lancio e anche per i suoi modelli di mosche, che entreranno poi a far parte di quelli venduti dal negozio stesso. Negli anni del Liceo inizia a frequentare corsi di lancio moderno / TLT  e successivamente decide di ampliare il proprio bagaglio, frequentando i corsi della CCFFS, divenendone istruttore. In seguito consegue il brevetto da Istruttore anche della SNPM. Sentendo l’esigenza di una formazione superiore di respiro internazionale, nel 2008 consegue, dopo aver sostenuto un esame scritto e un esame pratico nel Montana (USA), il titolo di Istruttore della FFF (Federation of Fly Fishers). La qualità del suo esame e il fatto che si classifica primo nella 5WT Casting Competition per distanza e precisione, attira l’attenzione di una nota rivista italiana che recensisce la sua performance con un articolo assolutamente generoso (SeMF, 2008).
Il 2008 diventa un anno fondamentale grazie a una serie di eventi consequenziali: inizia infatti la sua collaborazione con il negozio «Wet and Dry» di Firenze, quale Istruttore e organizzatore di eventi per i brand venduti, che lo porta a sua volta a legarsi professionalmente alla storica casa di Bainbridge Island, Sage/ Redington/ Rio, assumendo ancora oggi il ruolo di Pro-staff del marchio americano. Parallelamente inizia  a collaborare (fino ad oggi) con la «La Pesca mosca e Spinning». Negli anni seguenti consegue vittorie e podi in diverse competizioni di lancio tecnico in distanza e precisione sia in territorio nazionale che estero. In più di trent’anni di esperienza diventa padrone di tutte le tecniche di pesca, riguardanti sia la canna a una mano che quella a due mani. Nel 2018 supera l’esame per diventare Guida Professionale di Pesca  per la neonata e unica associazione rappresentante tale figura qualificata (A.I.GU.P.P.). Arricchiscono la sua formazione la lunga esperienza nello store management per aziende inglesi, così come la sua grande passione per la montagna, il trekking, le ferrate e la MTB, che lo portano a intraprendere il percorso di guida escursionistica ambientale. Per la Federation of Fly Fishers/Fly Fishers International è attualmente impegnato nel percorso master-examiner. Al di là di qualsiasi titolo, la sua formazione e la sua competenza si costruisce ‘sul campo’, anzi è proprio il caso di dire ‘sull’acqua’, dal momento che la sua vitale passione lo porta a pescare nelle più belle acque del mondo. Tutti i suoi i viaggi hanno arricchito la sua conoscenza su ogni materiale o specifica attrezzatura idonea a qualsiasi tipo di ecosistema e alla sua fauna ittica, grazie soprattutto a un’attenta osservazione e sensibilità verso il territorio in cui decide di pescare.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2008

5/2008    Le Traun tedesche

2009

2/2009    Stimulators. Quando la calma è troppo piatta
5/2009    Lancio. La tradizione americana
6/2009    I salmoni del Puget Sound

2010

3/2010    Spey cast. Prima parte
4/2010    Spey cast. Seconda parte
5/2010    Spey cast. Terza parte

2011

1/2011    Acque calme
3/2011    In Montana dalla barca
6/2011    La formazione del loop

2017

4/2017    Perle di Pusteria
6/2017    South Lapland. Saxnäs e Klimpfjäll

2018

2/2018    Il 'peso' della mosca
5/2018    Il salmerino artico e il tamburo lappone
6/2018    La traiettoria della vetta

2019

1/2019    Truot Spey di inizio stagione
2/2019    Nella bottega di Terenzio (con Alvaro Masseini)
3/2019    Le stagioni del Gacka. Prima parte
Speciale Estate    Le stagioni del Gacka. Seconda parte
4/2019    Le stagioni del Gacka. Terza parte

2020

2/2020    Lancio. La tradizione e l'evoluzione 10 anni dopo
4/2020    Fly Fishers International. Uno sguardo ravvicinato
5/2020    Fra terra e cielo. Lapponia selvaggia
6/2020    Le trote di Lewis e Clark

2021

2/2021    Controcorrente

Mauro Borselli

Mauro Borselli

Nato a Padova nel 1965, autodidatta, pesca a mosca dall’età di 16 anni e fin dall’inizio si è specializzato nella costruzione di artificiali realistici e di pura fantasia, che realizzava con materiali di origine naturale e sintetica. Dal 1990 in poi ha partecipato a numerose gare di costruzione organizzate dalle varie associazioni più rappresentative esistenti in Italia, nelle quali si è distinto per l’originalità dei propri dressing, creando nuove imitazioni. Dal 1993 interviene in tali manifestazioni solo in veste di membro del collegio giudicante.
Nel 1991 ha iniziato a collaborare con le riviste del settore scrivendo fino ad oggi più di cento articoli; è altresì autore del libro Microchenille & C., pubblicato dalla Gea nel 2000. Partecipa attivamente alle varie fiere italiane effettuando dimostrazioni di costruzione in qualità di consulente esterno di varie società, con cui collabora attivamente nel campo della ricerca e sperimentazione dei nuovi materiali e delle attrezzature, svolgendo anche attività di divulgazione delle sue tecniche costruttive in molti club, dove spesso si esibisce nella realizzazione dei suoi modelli più rappresentativi.
Ha collaborato col canale tematico «Caccia e Pesca» di Sky in specifiche trasmissioni su questa tecnica e sulla costruzione delle relative esche artificiali. Collabora oggi sia con la Reel Video di Angelo Piller, col quale ha realizzato varie puntate aventi ad oggetto la pesca a mosca ‘alternativa’, sia con HFChannel.
Detiene quattro Fly Fishing World Record IGFA per l’European Bass (Tipped Class 6 lb.,12 lb., 16 lb. e 20 lb.) e  ha presentato richiesta di omologa di nuovi record per la medesima specie. Organizza corsi tecnico-didattici personalizzati per la pesca a mosca della spigola.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

1997

2/1997    Body Flies
3/1997    Suspender Salmon Fly
4/1997    Foam Ant Parachute
5/1997    Bunny Fly ad effetto jig

1998

1/1998    No Hackle Dorsal Foam
2/1998    Cave e chironomi
3/1998    Una tail da cheppie
4/1998    Suspender Hopper
5/1998    Chenille Worm
6/1998    Kristal chenille per il luccio

1999

1/1999    New Dub Body Fly Nimph
2/1999    Tricotteri: 1. le larve
3/1999    Tricotteri: 2. le pupe
4/1999    Tricotteri: 3. le imago
5/1999    Bread fly
6/1999    Foam Parachute Wings

2000

1/2000    Esox rods
2/2000    Killer Foam Minnow
4/2000    Microchenille Stonefly
5/2000    L'Irlanda in belly boat
6/2000    Hucho taimen. Prima parte

2001

1/2001    Hucho taimen. Seconda parte
2/2001    Flyfishing boat
3/2001    I pesci esca
4/2001    Reservoir parco del Brenta
5/2001    Il persico reale a mosca

2002

1/2002    Esox flies per il lago
6/2002    Caraibi. Prima parte

2003

1/2003    Caraibi. Seconda parte
2/2003    Caraibi. Terza parte
3/2003    Caraibi. Quarta parte
4/2003    Bread fly evolution. Prima parte
6/2003    Bread fly evolution. Seconda parte

2004

1/2004    Bread Fly evolution. Terza parte
2/2004    Mare nostrum. Prima parte (con Antonio Pozzolini)
3/2004    Mare nostrum. Seconda parte (con Antonio Pozzolini)
4/2004    Il lucioperca dei grandi laghi (con Paolo Pacchiarini)
5/2004    La Svezia in belly boat
6/2004    Le chambire del Tambopata

2005

1/2005    Esox deceiver diver variant
2/2005    I dorado di Don Isidro
3/2005    Jigging estivo
5/2005    Quando i salmoni bollano
6/2005    Le code multitip

2006

1/2006    Micro Crease fly
2/2006    Cheppie a due mani
3/2006    Velcro crab per la spigola. Prima parte
4/2006    Velcro crab per la spigola. Seconda parte
6/2006    Fly tying competitions

2007

1/2007    Cavedani invernali
2/2007    Anguillina mosca e spinning. Prima parte
3/2007    Anguillina mosca e spinning. Seconda parte
5/2007    Spigole a due mani
6/2007    Tilapie termali

2008

2/2008    Caccia notturna
3/2008    Gummi Body Minnow alternativi
6/2008    Welcome to Screebe River

2009

3/2009    Spigole al microscopio. Prima parte
4/2009    Spigole al microscopio. Seconda parte
5/2009    Spigole al microscopio. Terza parte

2010

1/2010    I dorado dell’alto Paranà
3/2010    Il Clouser minnow granchiato
5/2010    Gli aspi delle acque minori
6/2010    A pesca con Alberto e Marica

2011

1/2011    Evoluzione di un pescatore a mosca
3/2011    Lucioperca urbani
4/2011    Spigole in belly boat. Prima parte
5/2011    Spigole in belly boat. Seconda parte
6/2011    Il ghiozzo

2012

1/2012    Alien fly. Scontro finale. Prima parte
3/2012    Alien fly. Scontro finale. Seconda parte
4/2012    Alien fly. Scontro finale. Terza parte
5/2012    Gigia superstar
6/2012    Spigole portuali

2013

1/2013    X Flies
2/2013    Spigole portuali. Seconda parte
3/2013    Anguilla Mosca e Spinning evolution 
5/2013    Ancora sui Gummy Body Minnow alternativi

2014

2/2014    Polifemo variant
5/2014    Offset B&W Mullet 

2015

5/2015    C.S.I. Seabass Crime Scene Investigation. Prima parte
6/2015    C.S.I. Seabass Crime Scene Investigation. Seconda parte

2020

2/2020    La pesca a mosca in Italia. Ieri, oggi domani. Prima parte
3/2020    La pesca a mosca in Italia. Ieri, oggi domani. Seconda parte

2022

1/2022   Flash Flies Project

4/2011

agosto-settembre 2011

La Pesca Mosca e Spinning 4/2011Sommario
Visualizzalo in formato PDF

ATTUALITA' SPINNING

Shimano 2011-12

di Antonio Varcasia

Consueta rassegna delle novità presentate in anteprima ai giornalisti da Shimano Italia, con particolare riferimento allo spinning, ma anche al vertical e all’eging. Innovazione e grande tecnologia al servizio della pesca.

TECNICA MOSCA

Traiettorie nel lancio

di Claudio Carrara

«Non è mai istinto e improvvisazione: anche il lancio meno convenzionale segue una sua logica e una dinamica complessa, precisa e organizzata. Il fine è sempre lo stesso: non trovarsi mai impreparati di fronte alle meravigliose insidie che il fiume ci riserva dietro a ogni angolo».

TECNICA ROCKFISHING

Rockfishing

di Davide Boledi

Una prima presentazione della tecnica che sempre più sta raccogliendo adepti lungo le nostre coste: il significato attuale del termine, l’attrezzatura, gli artificiali, le prede e i metodi per insidiarle.

COSTRUZIONE MOSCA

Heavy gammarus

di Fabio Federighi

Grazie a un nuovo materiale scovato in una fiera estera, Fabio è riuscito a costruire il gamberetto che voleva: si tratta di formine di gammarus stampate in una mescola gommosa di tungsteno, che garantisce la giusta pesantezza e adeguata imitatività.

TECNICA BASSFISHING

Top water estivo per il bass

di Alessandro Debbi

L’estate, si sa, è il momento migliore per godere appieno delle tecniche di superficie. L’autore presenta allora una rassegna completa degli artificiali da proporre top water al bass: popper, propeller, wake bait, stick bait, buzz bait, frog bait. Con qualche cenno all’attrezzatura.

ITINERARIO MOSCA MARE

Belize

di Ivano Mongatti

Un appagante viaggio nel piccolo stato dell’America centrale e nelle sue flat, in cerca del permit ma non solo: hanno allietato le giornate del gruppo toscano anche jack, yellowfin, fishbox, alletterati, nonché alcuni bonefish e tarpon.

TECNICA SPINNING

A trote con le soft plastic bait

di Fabrizio Cerboni

Quando si nominano questi artificiali, si pensa subito al bass, ma la maggior parte di essi è quanto mai adatta all’insidia delle trote dei nostri torrenti. Nella prima parte si parla di grub e di artificiali ibridi.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Libellule

di Federico Renzi

Trote, black bass e cavedani sono molto ghiotti di libellule, una famiglia di insetti abbastanza conosciuta a livello comune, ma mai abbastanza dai pescatori a mosca, che possono invece trarre buoni risultati dalle loro imitazioni quando sia accertata la presenza dell’insetto vero intorno all’acqua.

VERTICAL JIGGING

Le prede del vertical

di Massimo Sanna

Dentici, ricciole e cernie sono i principali destinatari delle esche metalliche impiegate nel vertical jigging. L’autore spiega la differenza del loro comportamento e i due fondamentali modi per insidiarli: l’approccio ‘per punti’ e quello ‘per traiettorie’.

TECNICA MOSCA

Spigole in belly boat

di Mauro Borselli

Dal 1988 a oggi Mauro ha comprato e usato ben undici belly boat, seguendone il costante miglioramento tecnico e funzionale, specie in relazione al confort e alla sicurezza. Tale esperienza gli ha consentito di spostarne l’uso dai tradizionali specchi d’acqua dolce al mare, ottenendo grandi risultati nella cattura delle amate spigole.

ITINERARIO SPINNING

Coup de soir sul Ticino pavese

di Giorgio Montagna

Molti consigli tecnici in questo intervento di Giorgio, volto a illustrare i metodi migliori per la cattura di aspi e lucioperca ticinesi. Per una pesca dedicata è sufficiente un’attrezzatura medio-leggera, ma non bisogna dimenticare la possibilità di incocciare in qualche siluro.

TECNICA MOSCA

Le eccezioni che confermano la regola

di Alessandro Sgrani

Più volte su queste pagine Alessandro ha scritto di non credere, nelle tecniche sommerse che pratica, nell’efficacia di una mosca specifica, né tantomeno nella sua imitatività. Ma in alcuni casi si è dovuto ricredere: sono le eccezioni che racconta in questo articolo ‘aneddotico’.

TECNICA SPINNING MARE

Il grande barracuda

di Alessandro Massari

«Il teatro è una flat caraibica come ce ne sono tante, infinita tra cielo e mare, luogo ideale per trovare qualche bel tarpon. E in effetti eccone una coppia che si avvicina: aspetto il momento buono e sparo il mio jiggetto tre metri davanti al primo esemplare, due colpetti di polso pregustando l’abboccata del re d’argento e invece si palesa una strana sensazione di vuoto; recupero e, sorpresa, il jig non c’è più, il terminale da cento libbre è stato rasoiato perfettamente, segno inequivocabile del lavoro di un barracuda goloso».

COSTRUZIONE MOSCA

Zygaena ephialtes

di Nadica e Igor Stancev

Molto comune nei nostri boschi e torrenti, questa falena è un ottimo terrestrial estivo. Gli amici macedoni ci propongono le fasi costruttive dell’insetto adulto, ma ci mostrano anche l’imitazione di un bruco, suggerendocene l’utilizzo.

TECNICA SPINNING

Il siluro a spinning

di Nicola Vitali

Dopo aver analizzato nello scorso numero gli ambienti e le stagioni nei quali cercare il siluro, ci dedichiamo qui a una disamina dell’attrezzatura e degli artificiali più affidabili per affrontare il gigante dell’est. Si tratta di una tecnica ancora non molto praticata, ma che può dare grosse soddisfazioni a chi vi si dedichi in maniera costante.

3/2011

giugno-luglio 2011

La Pesca Mosca e Spinning 3/2011Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA SPINNING MARE

Metal jig per il light jigging

di Francesco Li Bianchi

Nel light jigging vengono impiegati metal jig di peso abbastanza contenuto e con caratteristiche peculiari, così come peculiari sono le tecniche adottate rispetto al vertical più classico. Si tratta di artificiali la cui conoscenza non è ancora troppo diffusa, ma che dovrebbero entrare nelle scatole di ogni pescatore completo.

TECNICA MOSCA

Bighorn river

di Claudio Carrara

«Non era la solita luce del tramonto, almeno non quella cui siamo abituati nei fiumi che frequentiamo abitualmente: la forza del bagliore che irrompeva dall’immenso orizzonte alterava l’equilibrio cromatico, mentre la notte avanza lentamente spegnendo il fuoco di un cielo che si oscurava in fretta».

TECNICA BASSFISHING

Propeller

di Stefano Ruggi e Marco Bettega

Ecco un’esca della quale non si parla mai abbastanza, che ha molti estimatori in America e in Giappone e che attira i pescatori già dal punto di vista costruttivo. Ma è anche un artificiale molto efficace, a patto di essere aperti nel suo uso e nel riuscire a sfruttare al meglio il micidiale mix di suono, flash luminosi e turbolenza che produce in acqua.

TECNICA MOSCA

Una lunga estate calda

di Ivano Mongatti

Con l’arrivo dell’estate aumenta spesso il tempo a disposizione per la pesca, magari perché si è programmato un periodo di ferie. Ma se la temperatura è troppo alta i pesci non abboccano ed è bene decidere con cura le fasce orarie nelle quali recarsi sul fiume.

TECNICA SPINNING MARE

Sun gear

di Mauro Sanna e Antonio Varcasia

Un problema tipico dell’estate, specie in mare, è la presenza di un sole che non dà requie, causando vari disagi al pescatore. Essendo molte le ore che in questo periodo si trascorrono in pesca, è bene essere consapevoli dei rischi e prevenirli. 

COSTRUZIONE MOSCA

Danica. Dalla ninfa alla spent

di Fabio Federighi

Come si fa a non parlare di mosche di maggio in questa stagione? Fabio non vi intratterrà su concetti entomologici, né su una disamina dei vari stadi, ma vi proporrà le imitazioni più recenti delle sue scatole, sulla base delle sue passioni e delle sue intuizioni.

TECNICA BASSFISHING

Fili e nodi

di Max Mughini

Dopo il successo dello scorso articolo sugli ami da bass, ecco un un argomento più conosciuto dalla maggior parte dei pescatori, ma che richiede comunque qualche chiarimento, specie per chi è all’inizio dell’avventura bassfishing.

ITINERARIO MOSCA

ARS Tronto

di Alessio Giulioni

Questo tratto del Tronto, nei pressi di Ascoli Piceno, gode di una regolamentazione specifica da circa quattro anni e gli sforzi del club gestore stanno dando ottimi risultati, come si può constatare dalle foto delle belle catture effettuate in varie zone del percorso. Descrizione del tratto, attrezzature, mosche, notizie utili.

TECNICA SPINNING MARE

Alletterati a spinning

di Giorgio Montagna

La zona di Mar Ligure antistante Porto Venere è molto nota ai pescatori in mare, sia a mosca che a spinning, ed è particolarmente interessante per chi è abituato a pescare in acqua dolce e vuole divertirsi un po’ in acque salse. Giova però aver chiari, prima di salire in barca, alcuni fenomeni cui si assisterà ed essere preparati ad affrontarli al meglio con le proprie attrezzature.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Dinocras cephalotes

di Federico Renzi

Questo grosso plecottero, diffuso in tutte le acque italiane, comprese quelle delle isole, è spesso in grado di destare l’interesse delle trote, disposte a uno sforzo in più per aggiudicarsi un boccone sostanzioso. La consueta galleria di possibili imitazioni illustra i diversi modi di interpretare l’insetto e di utilizzarlo in pesca.

TECNICA SPINNING

Il siluro a spinning

di Nicola Vitali

Da diversi anni ormai il siluro attira l’interesse dei pescatori con gli artificiali, che trovano modo di confrontarsi con prede di grande mole senza dover compiere lontani viaggi esotici. Molte sono le situazioni ambientali nelle quali lo si può insidiare, a seconda del periodo stagionale.

TECNICA MOSCA

In Montana dalla barca

di Pietro Brunelli

Quello della pesca a mosca dalla barca è un argomento poco trattato in Italia, mentre esiste una grossa tradizione in merito negli Stati Uniti. L’autore descrive la propria esperienza sul Clark Fork River, in Montana, con un’esperta guida. Si parla di tecnica, di movimento del e sul natante e naturalmente di lancio.

TECNICA SPINNING MARE

Single hooks for popping

di Nicola Zingarelli

Anche nella pesca ai Tropici, in ragione dell’aumentata pressione di pesca, si sta facendo strada la tendenza a eliminare dagli artificiali le ancorette e a sostituirle con gli ami singoli. Nicola è un grande pioniere di questa pratica e ne illustra qui modi e vantaggi.

TECNICA MOSCA

Lucioperca urbani

di Mauro Borselli

Sempre in cerca di vie alternative nelle quali impegnare la propria capacità analitica e applicare il suo metodo di pesca, fatto di osservazione e creatività costruttiva, Mauro si è dedicato questa volta all’insidia dei lucioperca che popolano i fiumi cittadini.

BASSFISHING ABC

Crank. Seconda parte

di Maurizio Manzi

Dopo aver analizzato nello scorso numero l’anatomia dei crankbait, il discorso termina con alcune indicazioni sulla scelta del giusto modello in relazione alle sue dimensioni e alla misura della paletta.

2/2011

aprile-maggio 2011

La Pesca Mosca e Spinning 2/2011Sommario
Visualizzalo in formato PDF

TECNICA MOSCA

Forse un giorno molto lontano

di Claudio Carrara

«La pesca con la mosca è fatta di tanti aspetti: di tecnica e di conoscenza, di inventiva e di capacità, di adattamento e di esperienza, ma anche di saper attendere che il mondo ‘diventi perfetto’, restando in attesa che si realizzino le condizioni per pescare su un pesce che sta mangiando, non importa se questo accade sopra o sotto la superficie».

ITINERARIO MOSCA E SPINNING

No kill Serchio a Camporgiano

di Luciano Cerchi

All’interno della ZRS Alto Serchio si trova un tratto no kill nei pressi del paese di Camporgiano aperto alla mosca e allo spinning con amo singolo senza ardiglione. È un breve tratto di fiume dal carattere torrentizio con belle trote, selettive e reattive. Una palestra per l’ultraleggero.

COSTRUZIONE MOSCA

Red Francis

di Fabio Federighi

Quando si pesca il salmone atlantico tutte le certezze dettate dall’esperienza e dall’attenta osservazione dell’ambiente sembrano essere inutili: i dati sulle catture appaiono aleatori, non ripetibili. Un’imitazione jolly, da avere sempre con sé, è comunque quella qui presentata, un grande classico per Salmo salar.

TECNICA SPINNINING MARE

Leggere la scogliera

di Mauro Sanna e Antonio Varcasia

«La costa rocciosa è uno degli ambienti primari dove cercare i predatori: questo habitat sommerso offre infatti riparo e pastura alla maggior parte dei microrganismi marini che sono alla base della catena alimentare». Scogliera alta e scogliera bassa, prede e stagionalità.

ITINERARIO MOSCA

No kill Lima

di Federico Renzi

Un sogno avverato è per l’autore l’istituzione di questo tratto no kill sul Lima, uno dei torrenti più belli del nostro paese, un ambiente classico per la mosca, in caccia o in schiusa, secca o sommersa. Suddivisione in zone e regolamento. 

TECNICA BASSFISHING

Ami da bass

di Max Mughini

Un prezioso contributo su un argomento assai poco trattato ma oggetto di frequenti interrogativi per chi inizia. Una panoramica sui vari tipi esistenti sul mercato, con una puntuale rappresentazione fotografica e la spiegazione delle caratteristiche di ognuno.

TECNICA MOSCA

Il cavedano e la March brown

di Ivano Mongatti

Si parla ormai troppo poco del cavedano, mentre è un pesce che può offrire grandi soddisfazioni e la cui conoscenza non può mancare nel bagaglio tecnico del pescatore a mosca. L’argomento è qui affrontato a 360°, con originali approfondimenti e con la presentazione di sette imitazioni impiegabili.

ITINERARIO SPINNING

Cheppie sul Taro

di Giorgio Montagna

Artificiali e attrezzatura per giungere preparati sul Taro e insidiare con successo le cheppie primaverili che risalgono nei pressi della zona di San Secondo. Tecnica e filosofia da adottare per trascorrere piacevoli e fruttuose ore sul fiume, in particolare quelle intorno all’alba.

TECNICA MOSCA

La sommersa a salire

di Alessandro Sgrani

Il discorso comincia parlando ancora del torrente Lima, perché è qui che è nata la pesca di cui si parla, in parallelo con la tecnica ligure praticata sull’Aveto. Alla spiegazione della teoria e dei corretti movimenti da mettere in atto segue la disamina dell’attrezzatura, con particolare riguardo al finale e agli artificiali da impiegare.

TECNICA SPINNING

A trote nei fiumi appenninici. Pescare da monte verso valle

di Fabrizio Cerboni

L’autore torna su un argomento che gli sta particolarmente a cuore, dopo averne già parlato su questa rivista in relazione all’argomento jig. Le considerazioni fatte allora vengono qui chiarite e ulteriormente focalizzate, con l’aggiunta di alcuni preziosi consigli di pesca.

ENTOMOLOGIA E COSTRIUZIONE

Formica

di Federico Renzi

«Le formiche sono degli imenotteri aculeati, scavatori e sociali. Ne sono state descritte oltre seimila specie, alcune delle quali sono cosmopolite, altre esclusivamente tropicali e subtropicali». Ben ventotto imitazioni, con tre pagine dedicate alle proposte dei lettori.

TECNICA SPINNING MARE

Al tropico con misura

di Alessandro Massari

L’aumentato afflusso di pescatori nelle zone tropicali ha mutato la situazione che si trova  di fronte chi ha progettato la vacanza in questi luoghi, per cui occorre oggi avere idee ben chiare su ciò che si vuole ottenere e sugli obiettivi da porsi, organizzandosi razionalmente riguardo all'attrezzatura da portare.

COSTRUZIONE MOSCA

Baetis rhodani

di Nadica Stanceva e Igor Stancev

Un corposo intervento dei nostri amici macedoni, che propongono la costruzione della ninfa di Baetis rhodani passo per passo, ma si soffermano anche su altri stadi e su altri possibili montaggi. Come sempre, bellissime foto e grandi costruzioni.

ABC BASSFISHING

Crank

di Maurizio Manzi

Esca formidabile per il bass, il crank varia molto le sue caratteristiche in base alle diverse  tipologie cui può appartenere, soprattuto in relazione alla profondità alla quale può nuotare, grazie al tipo di paletta di cui è dotato: da Super shallow a Deep diver. Ma rilevanti sono anche forma e materiale di costruzione, nonché l’essere dotato o meno di sferette all’interno.

1/2011

febbraio-marzo 2011

La Pesca Mosca e Spinning 1/2011Sommario
Visualizzalo in formato PDF

ATTUALITA' MOSCA

WTO 2010

a cura della redazione

È giunta alla terza edizione il World Tuscany Open, la competizione di costruzione mosca organizzata a Sansepolcro dal Mosca Club Altotevere, gestore della tail water sul Tevere. Novità di quest’anno l’apertura di una sezione dedicata all’autocostruzione spinning.

TECNICA BASSFISHING

In cerca del big - seconda parte

di Max Mughini

Dopo aver parlato nella prima parte di ricerca dei luoghi migliori, con l’incalzare della stagione possiamo ora occuparci di pesca attiva, ovvero di presentazioni, inneschi e loro varianti per la pesca di selezione, con particolare riferimento a due categorie di artificiali: bait craw e bait fish.

TECNICA MOSCA

Il fiume di casa nostra

di Claudio Carrara

«Un itinerario che per certi aspetti potrebbe anche non essere definito tale, una destinazione di pesca assolutamente generica e in netta controtendenza, sottovalutata, spesso snobbata, dal fascino del tutto particolare difficile da cogliere, che non può essere abbandonata o restare soltanto nell’album dei ricordi d’infanzia».

TECNICA SPINNING MARE

Spigole in foce

di Francesco Paolini

Un’indagine puntuale ed esaustiva sull’ambiente della foce, notoriamente ideale per la pesca della spigola, con riferimento a orari, maree, temperatura dell’acqua, piogge e piene, mareggiate e scadute e con una rassegna dei più efficienti artificiali per le diverse situazioni di pesca.

COSTRUZIONE MOSCA

Small mayflies

di Fabio Federighi

Si parla qui di piccole effimere, come Baetis ed Ephemerelle, da usare in acque lente o poco mosse: mosche piccole e non troppo vestite, quindi difficilmente visibili. Non proprio immediate da usare, forse, ma dal rendimento spesso micidiale.

TECNICA SPINNING

Casting minnow

di Giorgio Montagna

La pesca di iridee nei laghetti ha un vasto stuolo di appassionati, oltre a essere praticata per la comodità di trovare velocemente un ambiente dove fare qualche lancio anche in giorni di lavoro o fare ‘esercizio’ in una comoda palestra. In questi ambienti hanno molta rilevanza i minnow senza paletta, atti a raggiungere con facilità buone distanze.

TECNICA MOSCA

Acque calme

di Pietro Brunelli

Le lente e languide lame del fiume Brenta hanno ispirato le considerazioni tecniche affrontate in questo articolo, diretto a stimolare la riflessione sulla corretta successione degli elementi da valutare nell’approccio all’acqua, a cominciare dalla combinazione lancio-finale-mosca.

TECNICA SPINNING

Classificare gli artificiali. Seconda parte

di Fabrizio Cerboni

Classificare vuol dire razionalizzare, avere maggiore chiarezza su ciò che si deve ordinare. Tutto ciò è fondamentale per capire cosa mettere nelle proprie scatole ed essere consapevoli delle possibilità offerte dalla pletora di artificiali oggi reperibili sul mercato, sempre prodigo di nuovi modelli o di varianti legate a nuovi materiali.

COSTRUZIONE MOSCA

Mosche coesive

di Ivano Mongatti

Un suggerimento per la costruzione dei corpi basata sull’uso di un materiale particolare: quello impiegato per la produzione delle bende ‘autoadesive’ utilizzate per le fasciature, quelle cioè che non richiedono l’uso di scotch o grappette, e che sono facilmente reperibili in farmacia.

AUTOCOSTRUZIONE SPINNING

Tecniche di verniciatura dei minnow

di Maurizio Lazzari

L’autore di questo articolo è il vincitore delle sezioni di autocostruzione dell’ultimo WTO. Qui presenta le fasi relative alla verniciatura e alla finitura dei suoi splendidi minnow, che oltre a rivelare puntigliosità e maestria nella manualità contengono numerosi spunti innovativi da far propri.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Coleotteri

di Gigi Pironi

Le imitazioni di coleotteri sono impiegate nella pesca a mosca prevalentemente in caccia e danno luogo ad artificiali leggeri e spesso di generose dimensioni. Qualche ‘ripasso’ entomologico e qualche indicazione di pesca precedono, come sempre, la rassegna di alcune delle interpretazioni possibili.

TECNICA BASSFISHING

Trailer

di Stefano Ruggi

L’autore torna su un argomento che gli sta particolarmente a cuore, dopo averne già parlato su questa rivista in relazione all’argomento jig. Le considerazioni fatte allora vengono qui chiarite e ulteriormente focalizzate, con l’aggiunta di alcuni preziosi consigli di pesca.

TECNICA MOSCA

1990-2011: evoluzione di un pescatore a mosca

di Mauro Borselli

Un intervento che trova il suo fondamento nell’indiscusso orgoglio di Mauro per aver valicato la meta dei cento articoli pubblicati, ma che è interessante per comprendere a quali alti esiti può portare, nello strano mondo della mosca, una forte tendenza alla speculazione applicata alle dinamiche della pesca unita a una natura anticonvenzionale.

TECNICA SPINNING MARE

Spigola e suzuki

di Antonio Varcasia e Mauro Sanna

Una parte del grande sviluppo della pesca a spinning della spigola nel Mediterraneo deriva dalle nuove attrezzature e dai nuovi artificiali dedicati che da qualche anno giungono, ancora una volta, dall’oriente. Dove tuttavia si insidia un pesce diverso, la suzuki, del quale ancora poco si sa dalle nostre parti.

6/2010

dicembre 2010 - gennaio 2011

La Pesca Mosca e Spinning 6/2010Sommario
Visualizzalo in formato PDF

 

TECNICA MOSCA

High stick or Netheravon

di Claudio Carrara

«Un tuffo negli abissi della pesca a ninfa, nelle sue diverse applicazioni e interpretazioni, alla scoperta di una tecnica che, a differenza di altre, sembra in continua evoluzione, utilizzando una chiave metaforica che evidenzia tutti i dubbi e le incertezze che attanagliano il moderno pescatore a mosca».

TECNICA BASSFISHING

In cerca del big

di Max Mughini

Tornando su un argomento che gli sta particolarmente a cuore, Max si sofferma questa volta sul tema della ricerca dei luoghi migliori, facendo uso delle proprie esperienza e di un corretto impiego di uno strumento ormai indispensabile in barca come l’ecoscandaglio.

TECNICA MOSCA

Corpi in movimento

di Ivano Mongatti

Nella progettazione della struttura delle mosche ai fini di un corretto movimento in acqua viene spesso trascurata l’importanza dei corpi, «il cui asse è la zona d’appoggio della mosca, nonché il collegamento tra due parti in natura molto fragili: le code e le zampe/ali».

ITINERARIO SPINNING MARE

Flores

di Nicola Zingarelli

Isola delle Azzorre caratterizzata da un mix di clima temperato e calde correnti del Golfo che danno luogo a un microambiente unico, Flores, insieme alla vicina Corvo, ha acque davvero fertili per la pesca a spinning e soprattutto per il jigging.

ITINERARIO MOSCA

Stripers in Maine

di Paolo Pacchiarini

La zona di Portland rappresenta un’ottima base per escursioni nelle flat locali alla ricerca di striper, bluefish, bluefin tuna. Paolo si è concentrato sui primi, insidiandoli prevalentemente con imitazioni di sand eel dotate di coda wiggle tail.

TECNICA SPINNING

Classificare gli artificiali

di Fabrizio Cerboni

L’impressionante evoluzione avuta dallo spinning dalle sue prime manifestazioni in Italia ad oggi ha portato alla nascita di numerosi nuovi artificiali, frutto dell’evoluzione tecnologica e della comparsa di nuove tecniche di pesca. Si pone così l’esigenza di fare un po’ di chiarezza sulla classificazione sistematica e sulla terminologia.

OPINIONE MOSCA

Sulla genetica, la gestione dei fiumi e altri mostri

di Federico Renzi

Intervenendo nel dibattito aperto due numer fa sulla rivista, Federico propone la propria visione e il proprio ideale progetto di gestione delle acque alla luce di una considerazione scientifica sul processo genetico evolutivo della trota.

TECNICA SPINNING

Spinning invernale al siluro

di Giorgio Montagna

Per molti l’inverno rappresenta un periodo in cui le uscite di pesca sono rare o assenti. Ma a chi non si spaventa del freddo o addirittura ama certe atmosfere, il Po in provincia di Pavia offre la possibilità di insidiare siluri di taglia. Le parole d’ordine sono concentrazione e fiducia.

ENTOMOLOGIA E COSTRUZIONE

Nemoura cinerea

di Gigi Pironi

Interessante plecottero di ridotte dimensioni, presente in tutte le nostre acque continentali, Nemoura cinerea ha scatenato l’interesse dei lettori, inducendoci a dedicare una pagina in più alle loro imitazioni. Grande assente fra i costruttori Fabio Federighi, che si è accidentalmente procurato la rottura del tendine del dito medio della mano destra. Auguri di pronta guarigione alla sua preziosa manina...

ITINERARIO SPINNING MARE

L’isola di San Pietro

di Mauro Sanna e Antonio Varcasia

Posta al’estremo sud della Sardegna e facente parte come Sant’Antioco dell’arcipelago sulcitano, San Pietro offre innumerevoli spunti per la ricerca di spigole, barracuda, lecce, alletterati ecc. grazie alla varietà delle proprie coste. Una descrizione minuziosa dei diversi hot spot e del modo di raggiungerli.

TECNICA MOSCA

Tecniche sommerse per il lago

di Alessandro Sgrani

Continua la rassegna di Alessandro sui vari modi in cui si declinano le tecniche sommerse di pesca a mosca. Un argomento davvero rilevante – e anche piuttosto complesso – è quello del lago, per il quale esistono diverse tecniche, le più importanti delle quali sono qui illustrate in maniera piana e didascalica, anche in riferimento alle imitazioni da impiegare.

ITINERARIO SPINNING

Lucci del Baltico

di Patrizio Fasciani

Proiettato dagli amati laghi di casa sua – descritti nei precedenti articoli – al mar Baltico, Patrizio ha sfruttato la propria esperienza, e quella della sua guida, per realizzare numerose belle catture soprattutto con glider jerkbait ma anche con Regular dawg doppia coda e altre esche siliconiche.

TECNICA MOSCA

Ai bordi dell’acqua

di Antonio Pozzolini

Dai ricordi di un periodo nel quale i materiali e gli accessori per il fly tying erano quanto mai risicati all’abitudine, tuttora praticata, di costruire le proprie mosche a mano direttamente sul fiume. Un metodo che consente di risolvere ‘al volo’ situazioni complicate o inaspettate.

ABC BASSFISHING

Il periodo freddo

di Marco Bettega

Un esaustivo riepilogo su artificiali e tecniche da impiegare per il bass invernale. Gli accorgimenti più importanti sono: pescare profondo, scegliere esche da tenere a stretto contatto con il fondo, rallentare i recuperi, essere pazienti e concentrati.

ITINERARIO MOSCA

A pesca con Alberto e Marica

di Mauro Borselli

Un’amicizia nata all’interno della rivista e consolidatasi poi nel tempo ha portato alla partecipazione di Mauro a uno dei filmati di Pescavventura alle foci dell’Ebro, con una simpatica sfida fra due pescatori dalla forte personalità e con numerose caratteristiche comuni. Sotto gli attenti occhi di Marica.