Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
´╗┐´╗┐
Seaspin Lure Building Contest - Il Sea Squirrel di Andrea Pedaci Seaspin Lure Building Contest - Il Sea Squirrel di Andrea Pedaci

SLBC - Seaspin Lure Building Contest - 2011/2012

Il 31 marzo 2012 si è concluso il 6° SLBC - Seaspin Lure Building Contest - edizione 2011-2012. Nato nel 2004 all’interno del forum di Seaspin, si tratta del primo concorso italiano per  autocostruttori  di esche per lo spinning in acqua dolce e in mare. La caratteristica peculiare del concorso, quella che lo rende unico a livello mondiale, non è tanto la sua durata (sette mesi), quanto la suddivisione temporale in tre fasi distinte, con relative votazioni e classifiche che, sommate, determinano il vincitore. Al 6° SLBC - Seaspin Lure Building Contest, svoltosi dal 10 settembre 2011 al 31 marzo 2012, potevano partecipare tutti gli iscritti al forum di Seaspin. I modelli degli artificiali dovevano essere assolutamente originali e inediti, nel senso che: a) dovevano essere costruiti nell’arco di tempo compreso tra 1 settembre e 31 dicembre 2011; b) non potevano essere pubblicati in altri siti web se non dopo la data di scadenza del concorso; c) non dovevano essere copie di modelli già esistenti. Erano ammessi artificiali costruiti esclusivamente in legno.

Il concorso si è svolto a tema unico e questa è una grande novità tra i pochi concorsi di autocostruzione presenti in rete. Tutti i partecipanti dovevano costruire un artificiale prendendo ispirazione da un  Countdown Jointed 12 (quello della foto 1) con le seguenti caratteristiche obbligatorie:

• lunghezza 12 cm, senza considerare gli anellini anteriore e posteriore;
• materiale del corpo: legno;
• affondante;
• armatura passante all’interno del corpo;
• dotato di rattling con funzione sonora e privo di funzione/spostamento/pesi;
• due ancorette del numero 4;
• snodo dell’armatura singolo e non doppio come nelle swim bait.

Tutti i voti sono stati dati scrivendo un post all’interno del thread di ogni singolo artificiale e utilizzando esclusivamente una scala di numeri interi da 1 a 10. Si potevano eventualmente, dopo il voto, esprimere complimenti, idee, opinioni, critiche. 

Prima fase: iscrizione al concorso. Tutti coloro che intendevano partecipare al concorso dovevano iscriversi entro il 30 settembre 2011. 

Seconda fase: estetico-formale. Dovevano quindi aprire sul forum i loro thread, mettendo come ‘oggetto’: 6° SLBC, nome e cognome (eventuale nick), nome dell’artificiale. Il numero massimo dei thread e quindi degli artificiali in concorso era uno per ciascun concorrente. I partecipanti dovevano mettere quattro foto obbligatorie in cui il loro artificiale era ripreso dal lato destro, dal lato sinistro, dal dorso e dal ventre. Non potevano aggiungere nessun’altra foto e nessuna scheda tecnico/costruttiva. Le foto potevano essere pubblicate dal 1 novembre 2011 al 30 novembre 2011. Tutti gli iscritti al forum con più di 30 messaggi all’attivo potevano partecipare alla votazione, esclusi i partecipanti. Il limite minimo di 30 messaggi personali pubblicati sul forum è stato inserito per evitare che molti  si iscrivessero al forum all’ultimo minuto per poter votare i concorrenti loro amici e ‘pilotare’ la classifica. La votazione iniziava a partire dal 1 dicembre 2011 e terminava il 31 dicembre 2011. Chi partecipava alla votazione doveva dare il proprio voto a tutti gli artificiali in concorso pena l’annullamento del voto utilizzando una scala di numeri interi  da 1 a 10. Elementi principali da considerare per la votazione estetico-formale sono stati:

• la forma dell’artificiale;
• le proporzioni tra le parti;
• la posizione degli anelli;
• la paletta;
• gli occhi;
• il dressing.

La votazione ha determinato  una classifica da cui sono stati eliminati gli ultimi quattro concorrenti, quota pari al 30% (per difetto) dei partecipanti. 

Terza fase: tecnico-costruttiva. I partecipanti rimasti in concorso hanno aggiunto liberamente ai loro thread le foto che ritenevano opportune per illustrare al meglio la loro ricetta costruttiva con particolare riferimento alla realizzazione del dispositivo rattling. Le foto potevano essere pubblicate dal 5 gennaio 2012 fino al 31 gennaio 2012. Questa fase non ha riscontro in nessun altro concorso di autocostruzione dentro o fuori dalla rete Internet. Tutti gli iscritti al forum con più di 30 messaggi potevano partecipare alla votazione esclusi i partecipanti. La votazione poteva essere effettuata  a partire dal 1 febbraio 2012 e terminava il 15 febbraio 2012. Il giudizio tecnico-costruttivo era dato esclusivamente utilizzando una scala di numeri interi da 1 a 10. Gli elementi principali da considerare per la votazione tecnico/costruttiva erano:

• progettazione;
• modellazione;
• procedimenti costruttivi;
• posizione armatura e zavorra;
• originalità costruttiva del rattling;
• varie.

Chi partecipava alla votazione doveva dare il proprio voto a tutti gli artificiali in concorso pena l’annullamento del voto. La somma dei punteggi ottenuti nella fase tecnico-costruttiva formava una classifica provvisoria che è stata sommata a quella estetico-formale formando un’unica classifica generale. 

Quarta fase: prova pratica. I primi tre classificati dovevano inviare il proprio artificiale a Moreno Bartoli, in qualità di giudice per la prova pratica entro il 29 febbraio 2012. Gli artificiali sono stati valutati, oltre che dal punto di vista estetico/formale, soprattutto nei rapporti dimensioni/peso, bilanciamento in acqua (galleggiamento e/o affondamento), in fase di lancio, in fase di recupero, eventuale fase di cattura. Gli elementi principali da considerare per la votazione della prova pratica erano:

• rapporto tra peso e dimensioni;
• lancio/distanza;
• lancio/volo;
• lancio/controvento;
• recupero standard;
• recupero personalizzato;
• ‘rumorosità’ del rattling.

Alla fine della prova pratica Moreno Bartoli ha assegnato per ogni artificiale in concorso un punteggio intero da 1 a 100, che è stato pubblicato sul forum al momento della chiusura del concorso (31 marzo 2012). La somma dei punteggi ottenuti nella fase estetico-formale + fase tecnico-costruttiva + fase prova pratica ha determinato quale artificiale vincente del 6° SLBC il Sea Squirrel di Andrea Pedaci (Magigno) - voti 433.

Nel forum di Seaspin sono riportati in dettaglio tutti i particolari delle prove pratiche. (Moreno Bartoli) 

Questi sono i link per vedere il nuoto degli artificiali finalisti:
Sea squirrel di Andrea Pedaci: http://youtu.be/XbOyiKh6LGM 
Krotalon di Lorenzo Rocchigianihttp://youtu.be/HDZ5GG1Qq_w 
Grufolatore di Luca Laudadiohttp://youtu.be/ssB5_9tpJ1o   

 

Albo d’oro del SLBC - SEASPIN LURE BUILDING CONTEST

edizioni                                      vincitore

I ed. (2004-2005)        ‘Fighetto’ di Lorenzo Venturi
II ed. (2006-2007)       ‘Nottambulo’ di Marco Casini
III ed. (2007-2008)      ‘Alino Swim’ di Alessandro Bagnoli
IV ed. (2008-2009)      ‘La Pulce’ di Fabio Piras
V ed. (2009-2010)       ‘Bass’ di Denis De Paola
VI ed. (2011-2012)      ‘Sea Squirrel’ di Andrea Pedaci

Vota questo articolo
(0 Voti)