Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
´╗┐´╗┐

Open rivers

Lo scorso ottobre per la prima volta nella storia dell’Europa è stato lanciato un programma per rinaturalizzare i fiumi rimuovendone gli sbarramenti. I fiumi europei sono i più frammentati del mondo, causando la perdita di habitat di molte specie; una delle maggiori cause della frammentazione è la presenza di sbarramenti costruiti dall’uomo, la cui rimozione è una soluzione relativamente economica e rapida per ridare continuità ai fiumi. Se ne può ottenere un miglioramento della qualità delle acque, il recupero della biodiversità e dell’abbondanza di vita nei fiumi e negli habitat circostanti oltre a un aumento di connettività e resilienza ambientali. Il programma Open Rivers contribuirà con 42.5 milioni di euro a rinaturalizzare i fiumi europei finanziando e sostenendo i progetti di rimozione degli sbarramenti in tutto il continente. Con oltre un milione di sbarramenti in Europa, occorre dare priorità a quelli che possono più facilmente essere rimossi.
Lo scopo del programma è sostenere organizzazioni e comunità che operano per rinaturalizzare i fiumi finanziando progetti di rimozione delle dighe che hanno il maggiore impatto nel recupero degli ecosistemi fluviali. Il programma Open Rivers offrirà sovvenzioni per sostenere: la rimozione di piccoli sbarramenti (fino a due metri di altezza) nei fiumi; i lavori di preparazione che porteranno alla rimozione di sbarramenti; i movimenti per la rimozione delle dighe in modo che questa pratica diventi più largamente accettata e applicata al fine di recuperare più fiumi in Europa. Il programma offrirà la sua prima sovvenzione nel febbraio 2022, sostenendo una selezione di progetti di rimozione di dighe già pronti a partire, che sono stati identificati durante la loro fase preparatoria. Il programma è gestito da Stichting European Open Rivers Programme, un’organizzazione con sede in Olanda. Un gruppo consultivo collabora per assicurare che le strategie siano allineate con altre iniziative dedicate alla rinaturalizzazione dei fiumi in Europa. Tra i membri: Dam Removal Europe, European Centre for River Restoration, European Environment Agency, Global Water Partnership, International Union for Conservation of Nature, Swansea University. Sito:www.openrivers.eu

Vota questo articolo
(0 Voti)