Questo sito utilizza cookies, propri e di terze parti, necessari per il funzionamento dello stesso, per scopi statistici e per ottimizzare l'esperienza di navigazione dell'utente

Chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o cliccando su un elemento della pagina accetti il loro utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo
´╗┐´╗┐

Lure Building Contest 2016

Il premio annuale 2016 per il Lure Building Contest indetto dalla rivista è stato assegnato, in seguito alla prova pratica in acqua effettuato da Moreno Bartoli su tutti i 36 artificiali che hanno partecipato nel corso del 2016 alla competizione, al Lipless Revenge Crankbait di Leonardo Miale presentato sul n. 2/2016.

La prova in acqua è stata condotta da Moreno Bartoli nei giorni 28 dicembre 2016 suddividendo i 36 artificiali nelle sei categorie di appartenenza:

1. Egi
2. Lipless crankbait
3. Walking the dog
4. Kabura (Granchio)
5. Ondulante da luccio
6. Jig da luccio

Ogni artificiale è stato valutato nei seguenti tipi di recupero:

1. veloce
2. lento
3. stop and go
4. a canna alta
5. a canna bassa
6. personalizzato

Ogni artificiale è stato valutato nel suo stato di quiete in acqua:

• come galleggia
• come affonda
• suspending

Alla fine di questa fase è stato selezionato un artificiale per ogni categoria:

1. Egi Egi di Leonardo Dinelli
2. Lipless crankbait Lipless Revenge Crankbait di Leonardo Miale
3. Walking the dog Ewy di Giuseppe Di Benedetto
4. Granchio Mr. Krabs di Gianluca Bosio
5. Ondulante da luccio Mister Pike di Giuseppe Di Benedetto
6. Jig da luccio Black and blue Pike Jig di Mauro Marzi

Sono state quindi ripetute le prove in acqua con i sei artificiali selezionati. In questa fase l’amico Carlo ha collaborato con Moreno. Sono state provate le esche a due a due in tutte le combinazioni del tipo:

1 con 2, 1 con 3, 1 con 4, 1 con 5, 1 con 6;
2 con 3, 2 con 4, 2 con 5, 2 con 6;
3 con 4, 3 con 5, 3 con 6;
4 con 5, 4 con 6;
5 con 6

Per ogni coppia è stata individuata l’esca più appagante in termini di fiducia (una specie di ‘senso dell’acqua’ trasferito sugli artificiali), poiché è risaputo che se un pescatore pesca con un artificiale di sua fiducia le probabilità di cattura aumentano. Da questo insolito confronto è scaturita la classifica finale:

1. Lipless Revenge Crankbait di Leonardo Miale (cat. Lipless crankbait)
2. Mister Pike di Giuseppe Di Benedetto (cat. Ondulante da luccio)
3. Walking the dog Ewy di Giuseppe Di Benedetto (cat. Walking the dog)
4. Egi di Leonardo Dinelli (cat. Egi)
5. Black and blue Pike Jig di Mauro Marzi (cat. Jig)
6. Mr. Krabs di Gianluca Bosio (cat. Kabura)

 

Vota questo articolo
(0 Voti)